Cadaveri in due fosse aperte su Google Maps, lo scatto spaventoso

Uno scatto davvero spaventoso è quello catturato dalle camere di Google Maps: due cadaveri appena riposti nelle rispettive fosse? 

google maps

Nei meandri di Internet si trova davvero di tutto e di più e chiunque abbia navigato un po’ e abbia un minino di esperienza a riguardo lo sa bene. Così, non ci si dovrebbe troppo stupire se ci si trovasse di fronte a foto inquietantispaventose e apparentemente inspiegabili. Questa volta il protagonista è Google Maps che, con uno scatto aereo davvero fuori dal comune, ha terrorizzato gli utenti che si sono imbattuti in una particolare foto. Le camere aeree di Google, infatti, hanno catturato la foto di quelli che sembrano proprio essere due persone sepolte in fosse aperte, una accanto all’altra. Due cadaveri? Due omicidi? Un suicidio d’amore? Internet, come previsto, è impazzito.

Cosa sono le foto inquietanti di Google Maps

Inquietanti a dir poco le foto che stanno facendo il giro del web, catturate accidentalmente dalle fotocamere aere di Google Maps, necessarie per mantenere il servizio sempre aggiornato e attivo. Sembrano proprio due cadaveri appena interrati in tombe perfettamente quadrate, l’uno accanto all’altro, all’aria aperta. Che sia strano non c’è dubbio, che sia spaventoso e un po’ macabro pure. Ma una spiegazione, anche valida, c’è eccome. E non si tratta di serial killer riti strani.

Leggi anche–> Trovati cadaveri di un uomo ed una donna | erano chiusi in un’auto

Il tutto, infatti, è nientemeno che una performance artistica sicuramente emotivamente di forte impatto, creata da Dutes Miller and Stan Shellabarger, due artisti di Chicago, che sono anche i due “cadaveri” nelle fosse. Il titolo dell’opera è “Senza titolo (Tombe)” ed era stata precedentemente presentata alla Galleria d’Arte proprio a Chicago, nell’Illinois. Dutes e Stan hanno spiegato l’opera, che si riferisce all’amore e la mortalità, due temi ricorrenti nella loro visione artistica.

Leggi anche–> Il selfie post parto diventa un caso: incredibile performance del papà

Le due fosse sono vicine e un tunnel le collega, in modo che i due “morti” possano tenersi per mano sotto terra, per l’eternità, senza che da fuori si veda nulla. Un opera davvero potente e controversa, catturata involontariamente da Google nella sua forza emotiva.