Raoul Bova sotto choc, la denuncia: “Volevano un riscatto”

Davvero una brutta avventura per Raoul Bova, che ha voluto sfogare tutta la sua frustrazione sul suo profilo Instagram.

Tutti conoscono le vicende di questi ultimi anni per Raoul Bova, dopo la morte del padre e poi quella della madre subito dopo, ha gettato l’attore in un buco nero da cui sta uscendo adesso, anche grazie a Rocìo, sempre al suo fianco. Ma la fortuna, invece, sembra proprio non stare dalla sua parte e lo ha dimostrato raccontando ai suoi followers una brutta avventura che lo ha reso protagonista e che ha voluto confessare a tutti i suoi numerosi fan. Ecco cosa è successo all’attore.

Raoul Bova, cosa gli è successo?

Il profilo Instagram non è di certo solo un orpello: ormai nella vita di tutti ha un valore spesso molto importante, soprattutto se si tratta di personaggio del mondo dello spettacolo che con l’immagine e il rapporto con i fan ci devono costantemente fare i conti. Allora hackerare il profilo di un vip può essere un danno gravissimo per la persona e davvero una brutta storia. E’ quello che è successo proprio a Raoul Bova.

Leggi anche–> Raoul Bova, perché è finito male il matrimonio con Chiara Giordano

L’attore è per fortuna riuscito a recuperare il suo profilo ma, come ha raccontato in un  lungo post , se l’è vista davvero brutta. “Proprio in questi giorni hanno tentato di entrare nel mio profilo Instagram , ho svolto regolare denuncia alla polizia postale e sembra che l’avvventura sia finita” – ha scritto Bova – “Mi dispiace se per 48 ore sono arrivati messaggi che non partivano dal mio profilo ma da un hacker che a sua volta a cercato di entrare in altri profili.”

Leggi anche–> Francesco Bova, chi è il secondo figlio di Raoul Bova: oggi ha 20 anni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da raoul bova (@raoulbovagram)

 Infine, Bova, vuole lasciare il suo pubblico con un messaggio, un consiglio su come comportarsi per evitare di incorrere in questi spiacevoli inconveniente: State attenti e non aprite loghi raffiguranti icone di Instagram che vi chiedono conferma dei vostri dati. Mi scuso per l’inconveniente provocato alle persone contattate e se hanno provocato a mia insaputa problemi ai vostri social. Ad alcuni non riesco a rispondere quindi devono riattivarsi come follower credo . Si è’ trattata di un vero furto in cambio di riscatto. Denunciate immediatamente alla polizia postale e informatici in grado di scardinare le minacce . Non cedete e affidatevi subito a chi ne sa più noi.