Chiara Ferragni indignata: “ieri arrabbiata, oggi di più” cosa è successo

Chiara Ferragni si è detta indignata per come la regione Lombardia sta gestendo la campagna vaccinale, è una cosa inaudita

chiara ferragni

Nella giornata di ieri Chiara Ferragni, da sempre favorevole alla vaccinazione contro il Coronavirus, aveva però fatto delle storie di denuncia nei confronti della regione Lombardia. Infatti, l’influencer aveva raccontato come la nonna di Fedez, marito della Ferragni, non avesse ancora ricevuto il vaccino anti-covid nonostante abbia più di 90 anni. Questa sua lamentela ha avuto talmente tanta risonanza che l’allegra nonnina è stata contattata oggi stesso per andare a fare il vaccino. Un comportamento tale ha lasciato interdetti non solo Fedez e la sua famiglia, ma anche Chiara Ferragni, che ha espresso tutto il suo disappunto.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Vaccini Italia, Israele riapre: quando dovrebbe succedere da noi  

Chiara Ferragni si scaglia contro la mala gestione dei vaccini in Lombardia

Chiara Ferragni ha iniziato il suo post su Instagram scrivendo: “Oggi la nonna di Fede farà il vaccino. E sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini di ieri, un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo ‘Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino’. Se ieri ero arrabbiata, oggi lo sono ancora di più pensando che nonna Luciana, che aveva diritto di essere vaccinata da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica. E, invece, le altre nonne che hanno lo stesso diritto e non hanno chi può farsi sentire mediaticamente come faranno? Chiedo il vaccino per tutte loro, per tutte le persone fragili, per tutti coloro i cui diritti fino ad oggi sono stati calpestati“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

Potrebbe interessarti leggere anche –> Coronavirus 1 aprile: aumentano i morti, calano i ricoveri

Il messaggio di Chiara Ferragni è molto lungo e dovrebbe essere letto con estrema attenzione perché nelle sue parole c’è davvero tanta verità su come spesso le cose in Italia non funzionino come dovrebbero. Questo per diversi fattori, primo tra tutti la mole di burocrazia che si va incontro ogniqualvolta che si affrontano progetti di così vasto raggio. La Ferragni ha concluso il suo messaggio scrivendo: “Da persona privilegiata quale sono, nelle scorse settimane ho pensato a cosa avrei potuto fare per aiutare a migliorare la situazione. […] E allora ho capito che intanto potevo fare questo appello per tutti i messaggi dei followers che mi hanno raccontato le loro storie durissime legate al Covid e mi hanno chiesto di parlarne“.

Chiara Ferragni nonna Fedez