Bautista Agut, chi è l’avversario di Sinner: carriera e vita privata

Il nostro Jannik Sinner si scontrerà domani in semifinale con Bautista Agut: scopriamo chi è il tennista spagnolo.

Ieri Jannik Sinner ha battuto il kazako Alexandr Bublik garantendosi l’accesso ai Masters 1000 di Miami e segnando un altro record per il tennis italianio. L’altoatesino, infatti, è il più giovane tennista italiano ad accedere ad una semifinale di un Masters 1000 ed il secondo in assoluto ad esservi riuscito a quello di Miami dopo Fabio Fognini (nel 2017). Si tratta dell’ennesima prova di talento del giovane tennista italiano, che fa sognare un’attestazione da outsider in uno dei tornei più importanti al mondo.

Il compito ovviamente non è facile, anzi è quasi proibitivo. In semifinale il nostro si dovrà scontrare contro Bautista Agut (n°11), tennista spagnolo di grande esperienza che ha già in bacheca 9 tornei del circuito Atp, 8 Atp 250 ed un Atp 500. Ma soprattutto che si è mostrato in grande spolvero in questi giorni, tanto da riuscire ad eliminare ai quarti il favoritissimo Daniil Medvedev, numero 2 al mondo e testa di serie numero 1 del torneo. Si tratterebbe di un’impresa titanica, alla quale dovrebbe seguirne un’altra contro uno tra Tsitsipras (n°5) e probabilmente Roblev (n°7).

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Atp Miami, dove vederlo in tv e in streaming: canali, orari, calendario

Bautista Agut, chi è l’avversario di Jannik Sinner

Roberto Bautista Agut è nato il 14 aprile del 1988 a Castellon de la Plana (Catalogna, Spagna) ed è il secondo miglior tennista in terra iberica. Il numero uno è ovviamente Rafa Nadal, fuoriclasse al quale solo Federer e Djokic sono riusciti a tenere testa in questi anni. I primi risultati degni di nota del tennista catalano arrivano nel 2009, ma quelli veramente importanti giungono solo nel 2014, anno in cui porta a casa i primi tornei Atp 250 in Germania e Olanda.

Leggi anche ->Atp Miami, chi sono gli italiani in gara: tutti gli occhi puntati su Sinner e Musetti

Da quel momento in poi la sua carriera è stata un crescendo, con altre attestazioni nei tornei Atp 250 (6 in tutto) e l’exploit del 2018 che l’ha visto vittorioso all’Atp 500 di Dubai. Nel 2019 ha portato a casa il suo 9° titolo in Qatar, risultato che gli ha permesso di entrare nella top ten della classifica generale a 31 anni. Dopo un 2020 avaro di risultati, Bautista Agut si è presentato in grande spolvero in questo inizio 2021, arrivando in finale nei due tornei in cui ha partecipato (entrambe perse) ed eliminando Medvedev dal Masters 1000 di Miami.