Una vaccinazione su 8 a chi non ne aveva diritto: la denuncia di Enrico Mentana

Enrico Mentana ancora una volta si trova a dover denunciare quanto sta accadendo in Italia perché il piano vaccinale non viene rispettato

Enrico Mentana

Il giornalista, autore e conduttore televisivo Enrico Mentana, nato a Milano nel 1955, si trova ancora una volta a dover denunciare quanto sta accadendo nel nostro paese. Il fondatore del TG5, autore e conduttore di programmi di informazione e approfondimento e direttore del TG LA7 dal 2010 è uno dei giornalisti più seguiti d’Italia. Le sue dirette riescono a tenere incollati agli schermi orde di spettatori, la cui età è assai variabile e prende diverse generazioni. Ovviamente, Mentana in questo periodo sta controllando molto da vicino la campagna vaccinale anti-covid in Italia e, spesso, si è trovato a dover denunciare delle incongruità rispetto a quanto deciso.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Vaccini prima per i magistrati? Enrico Mentana: “Mettiamoci in fila” 

Mentana non la fa passare liscia a nessuno

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana)

Ieri sera Enrico Mentana ha pubblicato sul suo profilo Instagram un diagramma che mostra le categorie che hanno già ricevuto il vaccino e in quante dosi. Le classi prese in considerazione dal grafico sono: Operatori Sanitari e Sociosanitari, Ospiti Rsa, Over 80, Personale non sanitario, Forze Armate, Personale scolastico e Altro. Il giornalista italiano, nel vedere questi dati, ha commentato quasi incredulo i valori presentati. “Quindi finora una vaccinazione su otto è stata fatta a chi non era né over 80, o ospite delle Rsa, né appartenente al personale sanitario, ospedaliero o scolastico, o alle forze armate. Era semplicemente ‘altro’“. Mentana, ironicamente e vista la vicinanza con il Dantedì, ha concluso con una citazione dal sommo poeta che fa capire il suo pensiero. “Per celebrare anche noi Dante: vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare“.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Enrico Mentana furioso coi 5 Stelle: la dura minaccia del direttore

Virgilio, guida di Dante attraverso l’Inferno e il Purgatorio, dice questa frase durante il viaggio raccontato all’interno della Divina Commedia. Due volte il poeta latino si trova a pronunciare questa frase: la prima rivolta a traghettatore Caronte, nel Canto III dell’Inferno. La seconda volta, riportata in maniera perfetta, Virgilio si rivolge nel Canto V dell’Inferno a Minosse, re di Creta e giudice dei dannati. Poiché l’espressione, parafrasata, vuol dire che decide chi ha il potere e tutti gli altri non possono farci nulla. Enrico Mentanta ha palesemente denunciato chi gestisce dall’alto il piano vaccinale e non segue quanto pianificato.

Enrico Mentana