Raoul Bova, la carriera da nuotatore prima di diventare attore: vittorie e premi

Raoul Bova è stato in gioventù un promettente nuotatore, prima di optare per il mondo dello spettacolo. Ecco tutto quel che c’è da sapere al riguardo.  

Oltre che un bravissimo attore e un sorprendente regista, Raoul Bova è stato in gioventù un talentuoso nuotatore italiano. Poi la sua vita ha preso un’altra strada e alla carriera sportiva ha preferito quella nel mondo dello spettacolo. Ma l’esperienza in acqua lo ha forgiato nel corpo e nello spirito: vediamo come e perché.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I trascorsi da campione di Raoul Bova

Romano classe 1971, Raoul Bova è stato un aspirante nuotatore prima di affermarsi come una stella del cinema tricolore. In gioventù il nostro aveva preso questa disciplina sportiva molto sul serio. Dopo il diploma all’Istituto Magistrale Jean-Jacques Rousseau si era iscritto all’ISEF, ma ha poi abbandonato gli studi prima della fine dei corsi. Nel frattempo ha cominciato la sua carriera sportiva nella piscina dell’Aurelia Nuoto vincendo, a 15 anni, il campionato italiano giovanile nei 100 metri dorso. Il suo percorso da nuotatore agonistico si rivela, però, avaro di successi: di qui la decisione di abbandonare le gare e campionati. A 21 anni Raoul Bova ha prestato servizio militare nel corpo dei Bersaglieri, dove ha esercitato l’incarico di istruttore di nuoto, presso la scuola sottufficiali dell’esercito. Poi l’inizio della sua avventura nel mondo dello spettacolo, con il successo che tutti conosciamo.

Leggi anche –> Raoul Bova, l’annuncio sui social: “Qui inizia la nostra storia”

Eppure, quegli anni passati in piscina, le lunghe ore di allenamento, l’euforia delle prime vittorie, hanno costituito un universo di riferimento che si è rivelato fondamentale anche per affrontare le sfide fuori dall’acqua. “Il mondo del nuoto è stato un serbatoio fantastico di lezioni di vita. Alcune le ho capite allora. Altre sono diventate più chiare col tempo” ha scritto l’attore ne “Le regole dell’acqua. Il nuoto e la vita”, il suo libro edito lo scorso ottobre da Rizzoli.

Leggi anche –> Raoul Bova “diventa nonno”: la reazione è furibonda