Il dramma di Stefano Tacconi: “Ho rischiato di finire in sedia a rotelle”

Stefano Tacconi ha rivelato ieri di aver rischiato di non poter più camminare a causa di un problema alla schiena.

L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è stato protagonista ieri, insieme alla moglie Laura Speranza, di un’intervista nello studio di Domenica Live. E’ stato un momento toccante, poiché l’ex calciatore ha parlato delle problematiche fisiche avute nell’ultimo periodo, ma soprattutto di quelle psicologiche legate ad un insieme di fattori. Innanzitutto la paura di non poter più camminare: “Ho quattro viti nel corpo. Ho rischiato di finire sulla sedia a rotelle”.

Qualche tempo fa, infatti, l’ex calciatore è stato costretto a sottoporsi ad una delicata operazione chirurgica a causa di un’ernia del disco. Il timore per la paralisi si è unito poi al dispiacere per la scomparsa di alcuni amici con i quali ha condiviso la sua carriera (uno su tutti Diego Armando Maradona) e al timore di contrarre il Covid e rischiare gravi conseguenze. Un periodo complesso dopo il quale ha cominciato a sentire l’esigenza di prendere degli spazi per sé, lontano dalla famiglia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Stefano Tacconi, la moglie disperata: “Vuole andare a morire in Cina”

Stefano Tacconi vuole andare in Cina da solo

Prima che tutti pensassero che questa scelta fosse una scusa per lasciare la moglie e la famiglia, Stefano precisa: “Non voglio lasciare mia moglie o miei figli, ma ho bisogno di più spazi per me”. Barbara D’Urso non è convinta da questa motivazione e chiede alla moglie cosa ne pensa. Laura ammette di avere il timore che si tratti di una scusa per lasciarla e che preferirebbe che non andasse via. A quel punto la conduttrice gli chiede se permetterebbe a Laura di prendere una simile decisione e l’ex calciatore sostiene che non avrebbe alcun problema a farlo.

Leggi anche ->Caso Suarez, la verità: “Nedved mi ha chiamato, ricevuto il pdf dell’esame”

Per spiegare meglio la ragione del suo desiderio, Tacconi aggiunge: “Tutto quello che sta succedendo, il lockdown e via dicendo, porta a pensare: quanto tempo mi resta da vivere?”, quindi aggiunge: “Mi manca stare un po’ da solo, riprendermi mentalmente un po’ di tranquillità”. A fine intervista sono entrati in studio tre dei suoi quattro figli, i quali hanno chiesto al padre di non andare via e di rimanere al loro fianco.