Caso Suarez, la verità: “Nedved mi ha chiamato, ricevuto il pdf dell’esame”

Ancora novità scottanti per quanto riguarda il caso Suarez per l’esame per ottenere la cittadinanza italiana: tutta la verità

Caso Suarez

Il caso Suarez continua a regalare retroscena importanti per quanto riguarda l’esame sostenuto dall’attuale attaccante dell’Atletico Madrid per ottenere la cittadinanza italiana. E così, attraverso il verbale dell’interrogatorio dello stesso Suarez, si possono scoprire maggiori dettagli riportato dall’edizione de “Repubblica.it”: “Mi chiamò Nedved per l’aspetto sportivo; poi con Paratici e col presidente Agnelli ci siamo sentiti due o tre giorni dopo l’esame di lingua. Mi ha ringraziato per lo sforzo che avevo fatto per liberarmi dal Barcellona. Agnelli mi disse che con il calcio non si possono mai fare programmi certi”. Poi si può continuare a leggere: “La prof mi inviò un allegato, dicendomi di studiarlo bene perché poteva essere chiesto all’esame”.

Leggi anche –> Caso Suarez, l’ammissione del giocatore: tutta la verità

Leggi anche –> Suarez esame, le domande e le risposte concordate nei 10′ di test

Caso Suarez, tutta la verità dell’esame a Perugia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ad un passo dalla Juventus, il centravanti uruguaiano aveva già svelato dettagli importanti in passato come svelati dall’edizione de “La Gazzetta dello Sport”: “Vero, ho ricevuto l’email dalla professoressa Stefania Spina, e quelle che c’erano dentro potevano essere le domande che poi mi hanno fatto all’esame”.

Suarez caso Juventus