Stefano Tacconi, la moglie disperata: “Vuole andare a morire in Cina”

La moglie di Stefano Tacconi, Laura Speranza, a rivelato ai microfoni di Pomeriggio 5 le intenzioni del marito ex calciatore. 

“Io pensavo volesse portare in Cina con tutta la famiglia e invece vuole partire da solo”: è delusa, amareggiata e arrabbiata Laura Speranza, moglie di Stefano Tacconi, glorioso ex portiere di Juve e Nazionale. La donna, ospite a Pomeriggio5 nella puntata di oggi, lunedì 1° marzo, è uscita allo scoperto dopo le clamorose dichiarazioni del consorte, il quale nel bel mezzo della pandemia partita da Wuhan ha espresso il desiderio di “andare in Cina ad allenare per un anno”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

La scelta “estrema” di Stefano Tacconi

La decisione di Stefano Tacconi è non solo professionale, ma per così dire esistenziale. “Non so quanto mi resta da vivere”, ha ammesso tempo fa l’ex calciatore. Dichiarazioni che, com’è facile immaginare, hanno destato grande scalpore in studio e tra i telespettatori. Ma lui si è messo in testa quel progetto, costi quel che costi (divorzio compreso). “Abbiamo parlato – ha raccontato oggi Laura Speranza – e ha detto ancora ‘Vado a morire per i cav*** miei”.

Leggi anche –> Stefano Tacconi a Pomeriggio 5: “Non so quanto mi resta da vivere”

“Un anno e mezzo fa – aveva rivelato Tacconi sempre in tv da Barbara D’Urso – mi sono operato alla schiena, con due vertebre fratturate. Ho rischiato di rimanere sulla sedia a rotelle. Non so quanto mi resta da vivere, l’età avanza. Quest’anno ho perso tanti amici, come Paolo Rossi e Diego Armando Maradona. Voglio riprendermi un po’ di vita e andare ad allenare un anno in Cina. Mia moglie ha minacciato di divorziare se parto. Io, però, ho deciso”. Laura Speranza e i loro quattro figli Andrea, Virginia, Alberto e Vittoria devono farsene a quanto pare una ragione.

Leggi anche –> Stefano Tacconi, chi è: età, vita privata e storia dell’ex portiere