Suarez esame, le domande e le risposte concordate nei 10′ di test

Luis Suarez esame, emergono i contenuti del test di italiano svolto a settembre a Perugia e ritenuto una farsa. Il giocatore conferma: “Conoscevo già tutto”.

esame Suarez domande risposte
Esame Suarez le domande e risposte concordate Foto dal web

Emergono i dettagli sull‘esame di Luis Suarez per verificare le sue capacità di padroneggiare la lingua italiana al fine di potere ottenere lo status  di cittadino comunitario. Una condizione che comporta molti vantaggi per i club calcistici interessati a tesserare giocatori provenienti da fuori Europa.

Leggi anche –> Suarez conferma: “Con la Juventus c’era un accordo, poi è saltato tutto”

Il tutto era avvenuto nell’ottica di un possibile passaggio alla Juventus, nel corso del calciomercato dell’estate 2020. L’affare non si è poi concretizzato, con il calciatore che dal Barcellona è infine andato all’Atletico Madrid. Per Luis Suarez esame e verifica generale sono durate una decina di minuti in tutto. Qualche giorno fa lui stesso aveva ammesso di essere a conoscenza delle domande che gli sarebbero state rivolte e delle risposte da dare in italiano. Il caso ha avuto delle conseguenze importanti, con le dimissioni di Giuliana Grego Bolli, la rettrice Università per Stranieri Perugia dove aveva avuto luogo la prova.

Leggi anche –> Caso Suarez, si è dimessa la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia

Esame Suarez, La Repubblica pubblica il test integrale

La prova di lingua italiana livello B1 si svolse il 17 settembre 2020 alla presenza di due esaminatori. Il quotidiano ‘La Repubblica’ riporta per filo e per segno quanto accaduto, a mò di verbale. La prova inizia con Suarez che si presenta parlando di sé stesso, dicendo di essere nato in Uruguay e di essere sposato dal 2007. In un italiano claudicante, con alcuni passaggi a tratti incomprensibili, il 33enne sudamericano dice di essere un calciatore del Barcellona (pochi giorni dopo però avrebbe lasciato i catalani, n.d.r.).

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Caso Suarez, la Juventus: “Avviso di garanzia a Fabio Paratici”

A volte Suarez non riesce nemmeno a coniugare i verbi, oltre ad omettere delle proposizioni. Gli esaminatori gli sottopongono delle immagini chiedendo a Suarez di fornire loro delle descrizioni, che arrivano sempre in un italiano zoppicante. L’impressione che se ne può dedurre è che la commissione sembra abbia assunto un atteggiamento molto permissivo e tollerante nei confronti di un livello di preparazione evidentemente non eccelso da parte di Suarez. I magistrati di Perugia, che hanno sentito l’atleta, continuano con la loro inchiesta.