Covid, il ministro Speranza tra prudenza e fiducia

Covid, parla il ministro della salute Roberto Speranza: “Massima attenzione. Le prossime settimane non saranno facili”

Speranza – foto dal web

Il Covid-19 è ormai alla sua terza ondata di contagi. la curva è in salita e purtroppo l’Italia, pur essendo il primo paese occidentale ad essere stato colpito dal virus, è in ritardo nella somministrazione dei vaccini. Tuttavia, il ministro della salute Roberto Speranza si è detto fiducioso sulla campagna vaccinale dei prossimi mesi. Secondo il ministro da aprile ci sarà una accelerata delle somministrazioni. Entro l’estate, secondo Speranza, tutta la popolazione potrà vaccinarsi. Nel frattempo, però, bisogna stringere i denti per le prossime settimane. La curva sta risalendo e la popolazione vaccinata è ancora troppo esigua: “Massima attenzione. Prossime settimane non saranno facili”, ha dichiarato il ministro: “Rinnovo la raccomandazione a fare massima attenzione e prudenza perché le settimane che abbiamo davanti non saranno facili. Ma guardiamo con fiducia al futuro grazie ai vaccini, quelli già approvati e quelli che saranno approvati”.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Speranza rimane ottimista

Il ministro cerca di trasmettere attenzione e prudenza per le prossime giornate ma nello stesso tempo vede la luce in fondo ad un tunnel che non così lungo. Qualcosa, probabilmente, si sta sbloccando sulla cherelle delle dosi dei vaccini che non sono arrivate secondo gli accordi presi con le case farmaceutiche. Intanto Astrazeneca conferma che le dosi di vaccino per l’Italia saranno 5 milioni entro la fine di questo trimestre e 20 milioni per il secondo:

Leggi anche > Cultura, al ministero arriva il menestrello della Lega

“Ribadisco il nostro impegno totale a fornire le quantità che abbiamo previsto all’Unione Europea. Nel caso dell’Italia si tratta di 5 milioni nel primo trimestre e 20 milioni nel secondo trimestre. Sono quantità che possono essere anche importate da altri Paesi e attualmente stiamo cercando di ottimizzare la nostra catena di produzione con tutti gli impianti che abbiamo nel mondo” dichiara Lorenzo Wittum, Ad di AstraZeneca Italia, in un’intervista a ClassCnbc.

Leggi anche > Vaccino Astrazeneca, le novità

stato di emergenza Italia Speranza
Ministro Speranza FOTO Getty Images