Elodie piange a Sanremo: racconta la sua infanzia e fa commuovere tutti

Ancora un racconto commovente per Elodie, che scoppia anche a piange sul palco dell’Ariston durante il Festival di Sanremo

Elodie Sanremo racconti

Una serata da protagonista assoluta per Elodie. Prima conduttrice al fianco di Amadeus, poi ballerina in un’esibizione da urlo come una pop star di livello internazionale. Infine, un monologo sul finire di puntata, dove ha commosso tutti con i suoi racconti del passato ripercorrendo le varie tappe: “Tutte le volte che sono riuscita ad abbattere un muro sono successe delle cose molto belle nella mia vita e allora ho deciso di raccontarvi qualcosa di me”. Poi ha aggiunto: “Il mio quartiere mi ha dato tanto e mi ha tolto tanto e non parlo solo delle privazioni materiali, come non avere l’acqua calda o non riuscire ad arrivare a fine mese, ma soprattutto della voglia di sognare”.

Leggi anche –> Elodie, chi è la mamma Claudia Marthe Mitai: età, foto, vita privata

Leggi anche –> Fiorello senza parole: “Per me il Festival può finire qua”

Elodie a Sanremo, la sua voglia di non mollare

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Tante rinunce nel suo percorso artistico e non solo, ma la sua voglia di non mollare ha prevalso fino ad un certo punto: “Non mi sentivo all’altezza, tante volte non mi sono data una possibilità. Non ho finito il liceo, non ho preso la patente, non ho studiato canto. Ho sbagliato, lo so”. E, improvvisamente qualcuno ha iniziato a credere in lei, proprio quando era sul punto di mollare: “All’età di 20 anni avevo deciso che la musica era finita: non volevo più fare nulla. Ma sono stata molto fortunata visto che ho potuto conoscere un pianista jazz, il suo nome è Mauro Tre ed è qui con me sul palco”. Infine, ha voluto ringraziare in particolar modo lui che ha creduto in lui dandole una possibilità incredibile: “Grazie perché mi hai dato una possibilità dove non me la sono data io. Tutti meritiamo una possibilità e tu mi hai fatto amare il jazz. Io sono stata la prima ad avere un pregiudizio su me stessa. Quello che mi ha insegnato Mauro è che non bisogna sempre sentirsi all’altezza delle cose, l’importante è avere il coraggio di farle e poi si aggiusta in corsa”.

Elodie Sanremo