Dichiarato morto dai medici, si sveglia poco prima dell’autopsia

Incredibile quello che è avvenuto in India nelle ultime ore: un ragazzo di 27 anni prima viene dichiarato morto, poi si sveglia all’improvviso

Autopsia India

Ancora un’incredibile storia proveniente dall’India. Come svelato dal Times of India nell’ospedale pubblico di Mahalingapur in Karnataka è avvenuto l’incredibile. Dopo un incidente stradale con la motocicletta un ragazzo di appena 27 anni è stato dato per morto, ma poi all’improvviso si è svegliato nuovamente sul tavolo della sala operatoria, proprio un momento prima che i medici stessero iniziando l’autopsia. Proprio il medico che stava dando l’ok per iniziare la procedura per accertare le cause della sua scomparsa, ha iniziato a percepire dei movimenti: dopo altri esami, il ragazzo è risultato essere ancora vivo.

Leggi anche –> Roma, morto nel parco a 16 anni: denunciato un clochard

Leggi anche –> Operaio morto, camion procede in retromarcia e lo travolge

Dichiarato morto dai medici, la storia incredibile e le scuse

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Il ragazzo si trovava al momento nella struttura pubblica dai suoi familiari per le procedure richieste da una assicurazione sulla vita. Lo avevano dato per morto in una clinica privata e gli avevano staccato il respiratore. Così, come riportato dai media locali, un funzionario del Dipartimento di Salute pubblica dello Stato ha ammesso: “Un errore gravissimo della clinica privata che per fortuna non ha avuto risvolti tragici”. Anche in passato ci sono state avvenimenti del genere con persone dichiarate per morte dai medici, che poi si sono risvegliate incredibilmente all’improvviso stupendo tutti.

Morto india