Variante inglese, la grande notizia dal vaccino Pfizer

Variante inglese, sorpresa dal vaccino Pfizer: anticorpi «ancora più efficaci che contro il virus originario»

Vaccino Pfizer

Le varianti del Covid-19 stanno tenendo testa alle restrizioni e alla lotta dell’uomo alla pandemia che, ormai, dura da un anno. Tra queste, la variante inglese è senza dubbio quella che preoccupa di più. E’ più contagiosa rispetto alla forma originale del Covid-19 e colpisce anche i più piccoli. La conseguenza è stata la grande diffusione che si sta avendo nelle scuole, con bambini e ragazzi che si sono fatti portatori verso le rispettive famiglie. La grande novità, però, è che il vaccino Pfizer non solo è efficace con la variante inglese, ma lo è addirittura di più rispetto alla forma originaria del Covid-19.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Variante inglese, la sorpresa dal vaccino

A dare la conferma di ciò è il presidente della Società italiana di virologia (Siv-Isv), Arnaldo Caruso all’agenzia Adkronos: “Non solo la variante inglese di Sars-CoV-2 non è resistente ai vaccini, ma gli anticorpi neutralizzanti sviluppati dai vaccinati sembrano funzionare addirittura meglio sul mutante britannico che sul coronavirus originario di Wuhan», dichiara Caruso riferendosi in particolare all’esito di un test effettuato a Brescia in merito. «Sottoporremo questi risultati per la pubblicazione su una rivista scientifica. Ma «nell’attesa mi preme lanciare un messaggio a tutti i cittadini che lo leggeranno: i vaccini anti-Covid funzionano, sono l’arma di prevenzione contro questa pandemia e bisogna crederci”. Quella di Caruso è una vera esortazione verso i cittadini ad usare i vaccini, è l’unica arma a disposizione dell’umanità al momento e bisogna usarla.

Leggi anche > Covid, salgono ricoveri e terapie intensive

Il presidente conclude il suo discorso “Non solo la variante inglese non crea problemi per quanto riguarda la resistenza ai vaccini, ma addirittura può essere riconosciuta dagli anticorpi neutralizzanti che si sviluppano a seguito di vaccinazione con più efficacia. Rispetto alla prima ‘versionè di Sars-CoV-2, una tale protezione – prosegue Caruso concludendo il suo concetto –  garantisce la salvaguardia di tutti”.

Leggi anche > Covid, chi sono i più colpiti ora

biontech vaccino Pfizer
La Biontech garantisce sul vaccino Pfizer FOTO Getty Images