Stefano Tacconi, chi è: età, vita privata e storia dell’ex portiere

età, vita privata e storia dell'ex portiere
(Screenshot Video)

Scopriamo chi è Stefano Tacconi e cosa fa adesso: età, carriera e vita privata dell’ex portiere della Juventus e della nazionale.

Per tutti gli appassionati di calcio di lunga data il nome Stefano Tacconi sicuramente dirà qualcosa, visto che l’ex calciatore è stato per anni un professionista del nostro campionato di calcio, giungendo anche ad ottenere la convocazione in nazionale. A differenza di molti altri colleghi, però, Tacconi non ha proseguito la sua carriera all’interno del mondo del calcio ed ha fatto perdere le sue tracce subito dopo il ritiro. Per questo motivo, chi non seguiva il calcio tra gli anni ’80 e ’90 potrebbe non ricordarsi di lui. Ripercorriamo, dunque, in breve le tappe più importanti della sua carriera e della sua vita privata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Stefano Tacconi, chi è: età, vita privata e storia

Nato a Perugia il 13 maggio del 1957, Stefano Tacconi cominciò sin da bambino a giocare a calcio con il ruolo di portiere. Le sue doti fisiche gli permisero di farsi notare dall’Inter che lo prese dallo Spoleto e lo mise al centro delle proprie rappresentative giovanili. Conclusi gli anni nelle giovanili, l’Inter lo ha girato in prestito allo Spoleto (Serie D), alla Pro Patria ed alla Sambenedettese (Serie C – Serie C1). Proprio le prestazioni alla Sambenedettese destarono l’attenzione dell’Avellino che decise di acquistarlo rendendolo l’estremo difensore titolare e facendolo esordire in Serie A.

Gli anni in Campania furono importanti per la sua crescita sportiva, Tacconi dimostrò di essere eccellente tra i pali e nelle uscite basse. Dotato di atletismo e carattere, sembrò alla Juventus il sostituto ideale di Dino Zoff. Alla Juventus giocò per 9 anni, diventando uno dei migliori portieri del campionato italiano e meritandosi anche delle convocazioni in Nazionale (era in rosa anche ad Italia 90). Nel 1992 passò al Genoa dove concluse la carriera dopo due stagioni.

Sposato con Laura Speranza e padre di quattro figli Stefano ha deciso di abbandonare il mondo del calcio dopo il ritiro. In un primo momento tentò una carriera politica, candidandosi anche alle elezioni europee del 1999. Successivamente, però, ha cambiato strada prendendo un diploma da cuoco e diventando imprenditore nel campo della ristorazione.