Covid, due bimbi nati morti sono risultati positivi: come si sono contagiati

La notizia arriva da Israele: si tratta di un evento raro perché un bambino viene solitamente infettato dal Covid dopo la nascita. 

In Israele due bambini nati morti sono poi risultati positivi al Covid. Si tratta di feti che appartenevano a due mamme entrambe contagiate nel corso della gravidanza. La causa di uno dei due decessi è stata attribuita dai medici all’infezione da coronavirus, mentre nel secondo caso non è stata ancora evidenziata una correlazione diretta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il caso dei feti contagiati durante la gravidanza

A riportare la notizia è il Times of Israel che in un articolo racconta la vicenda di una donna che, dopo essersi ammalata, ha perso il feto alla 36° settimana di gravidanza al Meir Medical Ceter di Kfar Saba. I test hanno dimostrato che anche il feto era infetto, anche se l’ospedale non ha immediatamente attribuito la morte alla pandemia.

Leggi anche –> Sanremo, scoppia il caos: ci sono altri due positivi al Covid, Amadeus trema

Il virus è stato dichiarato come probabile causa di morte in un caso molto simile: quello di una donna di 29 anni che ha perso il figlio alla 25° settimana di gravidanza. “Il feto è stato infettato attraverso la placenta e possiamo dire con un grado molto alto di certezza che è morto a causa del coronavirus”, ha spiegato a Ynet news il dottor Tal Brosh, a capo del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale Assuta di Tel Aviv.

Si tratta del primo caso di questo tipo riportato in Israele, anche se eventi analoghi sono stati precedentemente registrati in Brasile. “Si tratta di un evento raro perché un bambino viene solitamente infettato dal coronavirus dopo la nascita, a seguito del contatto con la madre”, ha osservato il dottor Yossi Tobin, direttore del reparto maternità dell’ospedale. “Il fatto che siamo stati in grado di scoprire che fossero già positivi nel grembo materno indica un’alta probabilità che il feto sia morto a causa del Covid”.

Leggi anche –> Covid, finestre aperte più efficaci delle mascherine per i bambini