Benno, il dettaglio che coinvolge la sua amica dopo gli omicidi

La sera stessa della scomparsa dei suoi genitori, Benno Neumair si era presentato da una amica. Che viene coinvolta per un preciso dettaglio.

benno neumair news omicidio
News Benno Neumair omicidio dei genitori Foto dal web

Benne Neumair aveva trascorso la notte che aveva fatto seguito alla morte dei suoi genitori a casa di una amica. In quelle ore Peter Neumair e Laura Perselli erano già morti, con i loro corpi gettati nelle fredde acque del fiume Adige. Lo riferisce ‘Chi l’ha Visto’, con la trasmissione di inchieste di Rai 3 condotta da Federica Sciarelli che si concentra sul ritrovamento di alcuni vestiti dello stesso Benno nell’abitazione della suddetta amica. Era il 4 gennaio scorso quando marito e moglie scomparvero di casa senza lasciare traccia.

Leggi anche –> Benno Neumair ultime notizie: “Ha ucciso i genitori in momenti diversi”

Quella stessa sera Benno si era presentato con ampio ritardo dalla sua conoscente, dove era atteso per cena. Gli investigatori hanno confermato come il 30enne accusato del duplice omicidio dei suoi genitori in tale circostanza ha impiegato il doppio del tempo normalmente richiesto, da casa sua a quella della ragazza. Gli investigatori intendono capire meglio quale sia il ruolo di lei, se ci fosse una frequentazione intima e se magari la stessa possa avere fatto da complice a Benno. La ragazza avrebbe anche lavato gli indumenti dell’unico accusato di questo fatto di cronaca nera. Poi li ha forniti agli inquirenti. I quali credono che il ritardo del giovane sia da ricondurre al suo darsi da fare nello sbarazzarsi dei corpi dei genitori.

Leggi anche –> Coniugi scomparsi, arrestato per omicidio il figlio Benno

Benno, l’amica aveva diversi suoi indumenti in casa

La ragazza sostiene che il figlio delle vittime – il quale è attualmente detenuto in carcere – non aveva lasciato niente di suo in casa. Invece la stessa ha ritrattato quanto affermato, dando alle autorità svariati capi di abbigliamento dell’imputato. Ha fatto così soltanto dopo essersi rivolta ad un avvocato.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Bolzano, trovato il cadavere di Laura Perselli: arriva la conferma

Si apprende nel frattempo di come il giovane Neumair abbia avanzato una richiesta allo scopo di potere essere ascoltato. La domanda è stata presentata dai suoi due legali difensori ed il colloquio al cospetto del pm dovrebbe svolgersi entro i primi dieci giorni di marzo.