Coniugi scomparsi, arrestato per omicidio il figlio Benno Neumair

Il giovane Benno Neumair, figlio dei due coniugi scomparsi ad inizio gennaio, è finito in manette. Lui è l’unico sospettato in questa vicenda.

coniugi scomparsi Benno Neumair
Finisce in manette il figlio dei coniugi scomparsi ad inizio gennaio Foto dal web

È scattato l’arresto nei confronti di Benno Neumair. Il giovane ha visto scattare le manette ai propri polsi nel corso di questa notte, dopo che i carabinieri ne avrebbero raccolto la testimonianza spontanea. Il ragazzo, unico sospettato per la sparizione dei due coniugi scomparsi dallo scorso 4 gennaio, si sarebbe infatti costituito.

Leggo anche –> Benno Neumair, chi è il giovane accusato di aver ucciso i genitori a Bolzano

Sin da quando gli inquirenti lo hanno messo nel mirino, Benno si è sempre dichiarato innocente. Ora però è giunta questa svolta improvvisa, a distanza di oltre tre settimane dalla sparizione dei coniugi scomparsi. Attualmente il ragazzo è detenuto all’interno del carcere di Bolzano. Nei suoi confronti vige non solo l’accusa di omicidio ma anche quella di occultamento di cadavere. La scomparsa di Peter Neumair e di Laura Polselli avvenne intorno alle ore 20:00 di sera di lunedì 4 gennaio, con i rispettivi telefoni cellulari che avevano cessato di inviare ogni tipo di segnale a partire da un’ora dopo.

Leggi anche –> Moglie e marito scomparsi, ipotesi sull’arma del delitto sparita di colpo

Coniugi scomparsi, i sospetti su Benno e sull’amica

A quell’ora Benno aveva sostenuto di essere uscito di casa per raggiungere una amica, a casa della quale avrebbe poi passato la notte. La ragazza, residente ad Ora, avrebbe accolto Benno alle 22:00. Anche lei ora risulterebbe indagata per l’ipotesi di reato di favoreggiamento.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Marito e moglie scomparsi, sospetti sul figlio: “Uccisi e gettati nell’Adige”

Desta sospetti anche questo orario, dal momento che da Bolzano ad Ora il tempo necessario per completare il viaggio è di mezzora e non di un’ora. Chi conduce le indagini è convinto che i corpi dei due coniugi scomparsi siano stati gettati nel fiume Adige dal ponte Vadena. Sul quale i rilievi hanno portato alla scoperta di tracce di sangue, che sembrerebbero appartenere a Peter Neumair.