Padre di 4 figli morto di Coronavirus dopo la prima dose di vaccino

Il dramma di un padre di 4 figli morto di Coronavirus dopo la prima dose di vaccino: aveva 48 anni e da poco era tornato a lavoro.

Chris Moore con la moglie

Un padre di quattro figli è morto di Covid dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino della Pfizer solo due giorni prima che gli venisse diagnosticata la malattia. Chris Moore, 48 anni, era stato protetto durante la pandemia, ma alla fine dell’anno scorso è tornato al suo lavoro come amministratore del servizio sanitario nazionale. Gli è stata somministrata la prima dose del vaccino il 2 gennaio, ma ha iniziato a mostrare i sintomi di Covid due giorni dopo.

Leggi anche –> Covid e lavoro senza orario, la Bayer inizia la rivoluzione

A Chris, della contea di Durham, è stato diagnosticato il virus e portato in ospedale con difficoltà respiratorie, ma purtroppo è morto quattro settimane dopo. La sua famiglia affranta non è sicura di come abbia contratto il virus, ma non crede che questo sia collegato al vaccino, riferisce Chronicle Live, che ha dato la notizia del decesso.

Leggi anche –> Scienza e bambini, le novità

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Morto di Coronavirus dopo la prima dose di vaccino: cosa è accaduto

In molti casi si pensa che i pazienti abbiano contratto il virus nei giorni precedenti il primo dosaggio, mentre i vaccini richiedono tempo prima che si accumuli l’immunità. I vaccini finora in circolazione non sono efficaci al 100% nel prevenire il Covid-19, anche dopo che entrambe le dosi sono state somministrate. Significa che un numero molto piccolo di persone che hanno i colpi potrebbe ancora sviluppare la malattia. Ma i medici sostengono di essere “fiduciosi” che la prima dose fornisca una protezione sostanziale entro due o tre settimane. In ogni caso, si pensa che nei casi di inefficacia si possa sviluppare la malattia, ma senza conseguenze gravi per la salute.

Chris Moore, ricordano quanti lo hanno conosciuto, era un marito amorevole per sua moglie Helen, 47 anni, e un padre dolcissimo per i loro quattro figli Rebecca, 19, Daniel, 17, James, 16 e Thomas, 12 anni. L’amico di famiglia David Coxon ha detto: “Era un marito amorevole e Helen lo descriveva spesso come la sua anima gemella. Ovviamente, penso che fosse una persona molto premurosa e molto affettuosa. Sembrava sempre essere una persona sorridente, felice e divertente”. Sempre secondo quanto si apprende, sarebbe morto un paio di giorni prima del suo compleanno.