Morto Ari Gold: il musicista sconfitto dalla leucemia, aveva 47 anni

Un lutto ha colpito il mondo della musica internazionale, è morto Ari Gold: il musicista sconfitto dalla leucemia, aveva 47 anni.

(screenshot video)

Ari Gold, il pionieristico artista LGBTQ che ha cantato i cori di grandi della musica internazionale come Diana Ross e Cyndi Lauper, è morto di leucemia. Lo ha confermato a Variety la World of Wonder Productions, per la quale era di recente sotto contratto. Aveva 47 anni.

Leggi anche -> Calcio in lutto, morto Rafael Risco: addio all’ex Nazionale di Messico 1970

World of Wonder, la società di produzione dietro “RuPaul’s Drag Race”, ha lavorato a stretto contatto con Gold nelle sue collaborazioni con RuPaul. “Ari è stato un pioniere queer la cui feroce indipendenza e anima gentile sono stati fonte di ispirazione per molti”, hanno detto i co-fondatori di World of Wonder Randy Barbato e Fenton Bailey.

Leggi anche -> Rocky III, la morte di Mickey: chi era il mitico attore Burgess Meredith

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Dolore per la morte di Ari Gold, artista molto noto e amato

Sotto choc per la morte dell’artista è Ru Paul, che scrive: “Fino a quando ci rivedremo ancora, caro amico”. La nota drag queen ha spiegato di aver parlato fino all’ultimo con l’amico prematuramente scomparso. Ari Gold è meglio conosciuto per il singolo del 2007 “Where The Music Takes You”. Ha pubblicato sette album nel corso della sua carriera e le sue collaborazioni includevano i dischi e i tour con Boy George, Diana Ross e Cyndi Lauper.

Nato e cresciuto nel Bronx, New York, Ari Gold ha ottenuto il suo primo lavoro professionale nella registrazione della CBS Children dal titolo “Pot Belly Bear: Song and Stories”. Ha continuato a registrare jingle, ma è stata la sua presenza nella scena dei club di New York a far sì che Gold iniziasse a farsi un nome sempre più apprezzato. Si è esibito frequentemente al Joe’s Pub, Pyramid e Starlight. Nel 2001, ha pubblicato il suo album omonimo, seguito da “Space Under Sun” del 2004 con la canzone “Fan-Tastic”, che ha dedicato a Madonna. La sua musica divenne hit da pista da ballo. Fino all’ultimo.