Giuseppe Conte, il rientro all’Università finisce male: amara sorpresa

Giuseppe Conte si prepara a rimettere i panni da docente universitario. Scopriamo perché la sua ripartenza potrebbe non andare come previsto. 

L’Ateneo fiorentino può contare un nuovo membro nella sua squadra. L’ex premier ha terminato il periodo di aspettativa e si appresta a rientrare a Novoli.

Se si guarda al calendario del secondo sempre, le lezioni stanno per iniziare a breve e tutti si chiedono se Conte riuscirà a ottenere davvero una cattedra.

Giuseppe Conte torna all’Università: ecco tutto quello che c’è da sapere

“Onestamente ancora non lo so“. E’ così che risponde il rettore dell’Università di Firenze a chi gli chiede se Conte riuscirà ad ottenere una cattedra. Quest’ultima è formalmente tornata sua al termine del periodo di aspettativa.

Leggi anche -> Rocco Casalino, chi è l’ex portavoce del premier Conte: età, foto, carriera

Appurato ciò, l’unico interrogativo è quello di capire se e come riuscirà a inserirsi nel ciclo di lezioni. “Dobbiamo verificare“, commenta ancora il rettore Luigi Dei. A breve ci sarà il suo incontro con l’ex premier.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nonostante Conte sia tornato ad essere un ordinario a Novoli nel dipartimento di Scienze Giuridiche, non si sa dove inserirlo. Infatti il programma delle lezioni era già stato stabilito per questo secondo semestre. Se non gli si dovesse trovare un posto, Conte farebbe solo ricerca.

Leggi anche -> Governo Draghi, è già scontro su lockdown e chiusure

Il tempo stringe, ma il rettore rimane fiducioso per il momento e commenta dicendo:  “C’è tempo fino al primo marzo”. Sicuramente ci sono ancora molte possibilità per Conte. Molti avevano pensato di vederlo nel nuovo esecuto, ma l’ipotesi si è rivelata un nulla di fatto. Con la corsa ai dicasteri terminata, l’ex premier vede il suo futuro a Firenze “da professore all’Università”. Queste le sue parole durante un’intervista a “Il Fatto Quotidiano”. Non è da escludere neanche un suo ritorno in politica. Per il momento tutto è ancora in ballo.