Chirurgo accusato di molestie su oltre 300 bambini: è scandalo in Francia

Tutta la popolazione francese è rimasta senza parole da quanto è accaduto. Un chirurgo è stato accusato di molestie verso moltissimi bambini. 

Il chirurgo si chiama Joel Le Scouarnec e ha 70 anni. Il suo rappresenta il caso di pedofilia più grande ed esteso di tutta la Francia.

Leggi anche -> Stupro | italiano arrestato in Francia per abusi su figlie delle compagne

In base alle ricostruzioni le sue azioni si estenderebbero dal 1986 al 2014. Non solo la Francia, ma anche tutta la popolazione mondiale è sotto shock riguardo a questo fatto. Analizziamo nel dettaglio l’accaduto.

Leggi anche -> Stupro su oltre 200 bambini | lui viene violentato e ucciso per punizione

Chirurgo accusato di molestie: la condanna è severissima

Durante lo svolgimento delle indagini, il procuratore ha trovato alcuni diari appartenenti a Le Scouarnec. In questi erano contenute descrizioni raccapriccianti delle molestie sui bambini. Riguardo a questi scritti, l’imputato voluto mettere in luce come contenessero anche elementi di fantasia. L’uomo ha poi confessato gli atti di stupro durante il processo tenutosi a Saintes. Per il momento l’uomo è stato condannato alla reclusione, ma potrebbe presto affrontare un secondo processo. Per il momento lo attendono 15 anni di prigione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’azione legale è stata mossa da quattro vittime, tra queste c’è anche un bambino di quattro anni che era un paziente nella struttura dove lavorava il chirurgo. La giudice Isabelle Fachaux ha precisato che, nonostante la condanna nel 2005 per la visione di pornografia minorile, il comportamento dell’uomo ha reso necessario un periodo detentivo più lungo. “Non chiede il perdono o la compassione…solo il diritto di tornare ad essere un uomo migliore“, queste le parole del chirurgo. Al momento della sentenza l’uomo è rimasto impassibile dato che era consapevole delle sue azioni.

Leggi anche -> Stupro in ambulanza | conducente violenta ragazza col Covid

In base alle indagini le sue vittime erano bambini molto piccoli così che non si rendessero conto di ciò che stava accadendo. Altre volte, invece, approfittava dei ragazzi quando erano sotto anestesia ed erano incoscienti. Sfortunatamente, molte altre prove non possono essere usate in tribunale dato che riguardano fatti accaduti troppo indietro nel tempo.