Gianluigi Paragone, chi è: politica, vita privata e carriera

Politico, giornalista e conduttore. Ecco chi è Gianluigi Paragone. Spesso lo abbiamo visto sul piccolo schermo come opinionista politico.

Classe 1971, Paragone è nato il 7 agosto a Varese. La sua famiglia è di origine sannita. Il Sannio è infatti una regione storico-geografica dell’Italia meridionale che era abitata dal popolo dei Sanniti. Questa antica regione oggi comprenderebbe il Molise e parti dell’Abruzzo e della Campania.

Fin da piccolo si appassiona alla politica e alla scrittura. E’  per questo motivo che, dopo gli studi, diventa giornalista presso “La Prealpina”. Il quotidiano lo incaricherà di seguire le attività di Umberto Bossi, Roberto Maroni e altri membri della Lega Nord.

Gianluigi Paragone: ecco tutto quello che c’è da spere su di lui

Dopo questa il suo primo incarico come giornalista, passa a Rete 55. In questa emittente televisiva locale si occupa di dirigere i servizi di attualità tra il 1990 e il 2004. Successivamente approda alla direzione del quotidiano “La Padania“: l’organo di comunicazione ufficiale della Lega Nord.

Leggi anche -> Mario Draghi sale al Colle, la lista dei ministri: tutti i dettagli

Rimane direttore per due anni, ma poi passa a “Libero” in qualità di vicedirettore. Nel 2009 sarà anche nominato direttore vicario in sostituzione di Feltri. Sempre in quell’anno approda su Rai 2 dove conduce il talk show politico “Malpensa Italia” che andava in onda in seconda serata. Dopo questa esperienza viene nominato vice direttore di Rai 1 e abbandona “Libero“. Alcune mesi dopo passa a Rai 2, ma nel 2013 firma un contratto con LA7 per condurre il talk “La gabbia“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mentre si dedica alla sua carriera giornalistica, si avvicina al Movimento 5 Stelle. Nel 2018 arriva l’annuncio della sua candidatura proprio nelle liste del M5S, venendo eletto al Senato all’interno del listino proporzionale. Dopo aver votato contro la Legge di Bilancio 2020 viene deferito ai provibiri per violazione dello Statuto del Movimento 5 Stelle. La sua espulsione dal partito viene ufficializzata il 1° gennaio 2020.

Leggi anche -> Patrizio Bianchi, chi è: tutto sul principale candidato al Ministero dell’Istruzione

Per quanto riguarda la sua vita privata, Paragone è sposato. Lui e la moglie si sono conosciuti a un concerto. Dopo il matrimonio hanno anche avuto due figli. Secondo le indiscrezioni, la coppia sarebbe molto affiatata.