Maria Elena Boschi, cosa faceva prima di entrare in politica: la sua storia

Maria Elena Boschi, la vita dedicata alla politica: ecco cosa faceva prima di conoscere Matteo Renzi.

Maria Elena Boschi è nata il 24 gennaio 1981 a Montevarchi, in provincia di Arezzo. Sua madre Stefania lavorava come dirigente scolastica, mentre il padre Pierluigi era un dirigente bancario. Maria Elena è cresciuta a Laterina, un piccolo borgo sempre in provincia di Arezzo, e si è laureata in Giurisprudenza, per poi specializzarsi in diritto societario.

Maria Elena Boschi, in politica sempre insieme a Matteo Renzi

La sua vita è sempre stata dedicata alla politica. Dopo l’università Maria Elena Boschi ha iniziato a lavorare nello stesso studio legale in cui lavorava Francesco Bonifazi, importante sostenitore del Partito Democratico. Nel 2009 lui e la Boschi hanno sostenuto la candidatura di Michele Ventura per la carica di sindaco di Firenze, contro Matteo Renzi. Ma la vittoria di Renzi fa in modo che i due avvocati si avvicinino a lui, e nel corso degli anni i rapporti tra Boschi e Renzi si fanno sempre sempre più solidi.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Nuovo Governo, Renzi alla Cnbc: “Draghi is the best, the best, the best”

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Nel frattempo Maria Elena entra a far parte del consiglio di amministrazione di Publiacqua, l’azienda idrica più importante della Toscana. Nel 2012, in occasione delle primarie in vista delle elezioni politiche del 2013, diventa responsabile dell’agenda di Renzi. Poco dopo viene eletta parlamentare e lo stesso anno viene nominata segretario della Commissione Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni. Il 9 dicembre 2013, dopo la nomina di Matteo Renzi come segretario nazionale del Partito Democratico, la Boschi entra a far parte della segreteria del PD. Nel 2019, con l’uscita del suo fidato Matteo Renzi dal partito, la donna diventa capogruppo alla Camera del nuovo partito Italia Viva.