Uccide il cane del vicino, pensionato spara all’animale per dispetto

Un povero ed indifeso animale paga il livore e la rabbia tipico di vicini in cattivi rapporti: un uomo uccide il cane del vicino a fucilate.

uccide il cane del vicino
Per dispetto uccide il cane del vicino nel Medio Campidano Foto dal web

Un uomo uccide il cane del vicino per fare un dispetto a quest’ultimo. A questo è arrivato un 80enne del Medio Campidano, nella provincia del Sud Sardegna, nei confronti della persona che abitava proprio accanto a lui. Tutto questo però gli ha fruttato una denuncia per i reati di detenzione illegale di armi e di munizioni e soprattutto di uccisione di animali. Ci sarebbero anche le aggravanti della crudeltà e dei futili motivi a carico dell’anziano.

Leggi anche –> Ragazzo morto in incidente, 19enne si schianta per evitare un cane

Il quattrozampe era un meticcio e la sua fine è giunta per via di un colpo di fucile esploso da distanza ravvicinata. Il suo proprietario, un uomo di 65 anni, ha sporto subito denuncia. Inequivocabile la causa della morte, con la ferita ed il sangue che ne è scaturito fuori ben visibili sul corpo dell’animale. La pista delittuosa è parsa altrettanto chiara anche agli inquirenti che stanno ora indagando. Ma che sostanzialmente hanno già chiuso il caso.

Leggi anche –> Uomo picchia il cane, immagini tremende: minacce di morte al padrone

Uccide il cane del vicino, è avvenuto tutto per futili motivi

I carabinieri di Medio Campidano hanno infatti acclarato che il responsabile di tutto è l’80enne vicino di casa. A seguito di una perquisizione, nella casa di quest’ultimo ecco emergere diversi cartucce calibro 12 caricate a pallini ed un fucile. L’arma da fuoco risultava rubata, come acclarato da una denuncia che risaliva ad oltre 20 anni fa.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Si tuffa nell’acqua a -20 gradi per salvare un cane – VIDEO

E l’anziano assassino di animali non era neppure provvisto del porto d’armi necessario né degli altri documenti richiesti allo scopo di potere detenere un’arma da fuoco in casa. Fucile e munizioni sono attualmente poste sotto sequestro.