Navalny, il medico che lo ha curato morto all’improvviso: “Molto strano”

È deceduto in maniera imprevista il dottore che ha tenuto in cura Alexey Navalny, principale oppositore di Putin e del governo russo.

Navalny Russia Putin medico morto
Morto medico del dissidente russo Navalny FOTO Getty Images

Un avvenimento controverso legato alla figura di Alexei Navalny, il dissidente nemico numero uno di Vladimir Putin, è avvenuto nelle scorse ore. È venuto infatti a mancare il medico che ha tenuto in cura lo stesso Navalny in ospedale nella località di Omsk, in Siberia. Subito dopo poi lo stesso Navalny sarebbe stato trasferito in Germania per un certo periodo di tempo, prima di riprendersi e di fare ritorno in patria.

Leggi anche –> La mega villa di Putin svelata dall’oppositore – FOTO

Il dottore si chiamava Sergei Makshimishin e la struttura medica dove lavorava ha confermato l’improvviso decesso del professionista, che aveva 55 anni. A lui era affidata la responsabilità di presiedere al reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Omsk. Inoltre era anche vice capo medico di anestesiologia e rianimazione. Fatale a Makshimishin sarebbe stato un improvviso attacco di cuore sopraggiunto come letale conseguenza di un aumento inatteso della pressione del sangue. Alcuni colleghi hanno definito la morte del medico che ha curato Navalny come del tutto imprevista. Dichiarazione che lascia sorgere più di un sospetto. L’uomo non era affetto da alcuna patologia e risultava in ottima forma.

Leggi anche –> Putin, nuove indiscrezioni sulla salute: “Operato per un cancro”

Navalny, il medico che lo ha curato stava benissimo

Per quanto riguarda Navalny, le autorità russe lo hanno arrestato subito dopo il suo rimpatrio dalla Germania. Resterà in carcere per i prossimi 3 anni e 5 mesi ufficialmente perché alle prese con una precedente condanna. Per la quale è caduta la condizionale e da cui andrebbe comunque detratto il periodo trascorso ai domiciliari. Fatto sta che il dissidente dovrà restare comunque in cella per un certo periodo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Piano vaccini Italia, cosa ostacola la produzione sul nostro territorio

E l’Unione Europea ha giustamente avanzato delle rimostranze alla Russia contro questa decisione, parlando di una sentenza politica e punitiva. Il ricovero del dissidente era avvenuto a seguito di un avvelenamento subito, si ritiene proprio da parte di agenti dei servizi segreti del Cremlino.