Luca Palamara, chi è il consigliere romano radiato dalla Magistratura

Luca Palamara è tra i più giovani Presidenti dell’Associazione Nazionale dei Magistrati, radiato nell’ottobre 2020. Ecco tutto quello che sappiamo su di lui.

Magistrato di fama indubbia, Luca Palamara è stato il più giovane Presidente dell’Associazione Nazionale della Magistratura, eletto ad appena 39 anni. E’ stato radiato dalla magistratura nell’ottobre del 2020, dopo un’indagine per corruzione che ha creato un vero e proprio scandalo. Ecco tutto quello che sappiamo su Luca Palamara.

Luca Palamara, chi è il magistrato radiato per scandalo

Luca Palamara è nato a Roma da genitori di origini calabresi nel 1969. Si è laureato in Giurisprudenza nel 1991 all’Università La Sapaienza e ha vinto il concorso per la magistratura dopo appena 7 anni. La sua carriera in magistratura è iniziata alla Procura della Repubblica di Reggio Calabria per proseguire poi alla Procura di Roma.

Leggi anche–> Gherardo Colombo chi è l’ex magistrato: età, foto, carriera politica

A 39 anni, nel 2018, è stato eletto Presidente dell’Associazione Nazionale della Magistratura diventando il più giovane della storia a ricoprire questo ruolo. Fino a quando, nell’ottobre 2020, è stato al centro di uno scandalo che gli è costato la radiazione dalla magistratura e che ha creato non poco imbarazzo. Secondo la Procura, infatti, Palamara avrebbe incassato una cifra di oltre 40mila euro dagli avvocati Calafiore e Amara.

Leggi anche–> Carlo Nordio, chi è l’ex magistrato: il suo ruolo contro le Brigate Rosse

In seguito alla radiazione, Palamara ha dichiarato: “Porto e porterò sempre la toga nel cuore. Mi sono sempre ispirato ai principi di una giustizia giusta. Sono stato espulso dalla magistratura, ma ricorrerò alle sezioni unite della Cassazione e alla Cedu. Mi hanno registrato in una cena, ma di cene negli ultimi 12 anni ne ho fatte tantissime, quando parlerò potrò indicare come e perché, e quando ho parlato di altre nomine e di altre situazioni.”