Incidente Bologna: giovane morto dopo il trasporto in ospedale

Tragico incidente tra Bologna e Casalecchio in direzione Nord: morto dopo il trasporto in ospedale un giovane di 30 anni.

(foto Vigili del fuoco)

Si è concluso nel peggiore dei modi l’incidente accaduto stamattina, intorno alle 10,15, sull’asse attrezzato tra Bologna e Casalecchio. Infatti, la persona rimasta ferita è morta poco dopo il trasporto in condizioni disperate in ospedale. La vittima, secondo quanto riferito, era diretta al casello autostradale di Valsamoggia. Aveva solo 30 anni.

Leggi anche -> Musica in lutto: morto il cantante e attore Ed Bruce

Il giovane uomo, che a quanto pare non era emiliano, era in quel momento da solo in auto, la sua Opel Corsa di colore blu scuro, diretto verso nord. La vittima dell’incidente aveva imboccato la corsia di sorpasso all’altezza dello svincolo che immette al casello autostradale. Proprio in quel momento, ha perso il controllo del mezzo.

Leggi anche -> Joseph Capriati, il deejay accoltellato dal padre: è grave

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è la vittima dell’incidente stradale a Bologna

Non sono ancora chiare le ragioni di quanto accaduto, la sembra che la sua Opel Corsa abbia iniziato a muoversi in maniera incontrollata, quindi ha disegnato una diagonale netta attraverso le due corsie. Si è schiantata praticamente senza mai rallentare contro il new jersey posto a contenimento della scarpata. Il mezzo, a causa della violenza dell’impatto, è finito oltre la scarpata per poi rientrare al centro della carreggiata.

Per puro caso e fortunatamente, la carambola non ha coinvolto altri mezzi. L’auto si è ribaltata e il trentenne è rimasto bloccato nell’abitacolo. Sono giunti rapidamente sul posto i soccorritori con l’ambulanza del Suem 118 e i vigili del fuoco. Questi hanno dovuto operare tra le lamiere dell’auto, per forzare la portiera dell’abitacolo ed estrarre il giovane ferito. Purtroppo però sono stati vani tutti i tentativi di salvargli la vita. Il giovane è stato trasportato all’ospedale Maggiore di Bologna, ma è morto poco dopo.