Alessandro Pontin, chi era l’uomo che ha ucciso i figli Pietro e Francesca mentre dormivano

Ancora una tragedia avvenuta nelle scorse ore in provincia di Padova. Alessandro Pontin ha ucciso i figli, Francesca e Pietro, mentre dormivano 

Alessandro Pontin

Davvero senza parole. Un uomo di 49 anni, Alessandro Pontin, ha ucciso nel sonno i figli Francesca di 15 anni e Pietro di 13. Li ha accoltellati alla gola mentre dormivano: poi con la stessa arma si è tagliato carotide e giugulare morendo sul colpo. La triste vicenda è avvenuta a Sant’Ambrogio a Trebaseleghe, in provincia di Padova. Divorziato dalla madre dei bambini, Roberta Calzarotto, i due ragazzi stavano trascorrendo qualche giorno con lui come da accordi. Il fratello dell’uomo, che abitava in quella zona, ha scoperto il brutto evento con i tre corpi avvolti dal sangue. Secondo le prime ricostruzioni, i ragazzi avevano capito tutto quando hanno visto il padre con il coltello in mano e hanno cercato di fuggire: l’uomo, però, è riuscito a raggiungere in fretta i due ragazzi. Alessandro di professione faceva il falegname con una grande passione per la filosofia olistica e i massaggi orientali: aveva una nuova fidanzata. Inoltre, lo stesso 49enne gestiva una pagina di salute e benessere sui social network “Il mondo riflesso”.

Leggi anche —> Padova, uccide i figli di 15 e 13 anni a coltellate e poi si suicida

Alessandro Pontin, la tragedia: cos’è successo?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come svelato da “Repubblica” l’uomo avrebbe lasciato un biglietto: “Voglio essere cremato, spargete le mie ceneri”. Inoltre, sembrerebbe che abbia avuto dei problemi con l’ex moglie per gli alimenti. La donna è un’infermiera all’ospedale di Camposanpiero e la vicenda giudiziaria era in atto con la possibilità anche di non poter più vedere i propri figli. I carabinieri hanno cercato di ricostruire un po’ la vicenda: dopo la cena di sabato sera con i figli, ha aspettato di andare a dormire prima di prendere due coltelli da cucina. Il nonno di Francesca e Pietro Pontin ha svelato: “Più volte mia figlia era stata a parlare con i carabinieri di quell’individuo che faceva cose strane. Purtroppo siamo arrivati a questo, i ragazzi sono morti e io ho perso tutti e due i miei adorati nipoti”.

Alessandro Pontin