Domenico Arcuri, chi è il Commissario straordinario per l’emergenza coronavirus

Domenico Arcuri è stato nominato Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Domenico Arcuri è un dirigente d’azienda e funzionario italiano, dal 2007 amministratore delegato di Invitalia e attualmente Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Domenico Arcuri

Domenico Francesco Arcuri è nato a Melito di Porto Salvo, nella città metropolitana di Reggio Calabria, il 10 luglio 1963. Dopo aver frequentato la scuola militare Nunziatella a Napoli, si è laureato nel 1986 alla Luiss Guido Carli di Roma in Economia e Commercio con una tesi dal titolo “Redditività economica e sociale degli investimenti pubblici nel Mezzogiorno”.

Leggi anche –> Vaccini Italia, Arcuri: “Pronto il piano per distribuirlo da gennaio 2021”

Leggi anche –> Arcuri gela tutti: “Il vaccino non sarà distribuito nelle farmacie”

Domenico Arcuri ha iniziato subito a lavorare all’Iri, dove ha ricoperto ruoli gestionali in varie società appartenenti al gruppo operanti nei settori dell’informatica, delle telecomunicazioni e della radiotelevisione. Nel 1992 è entrato in Pars, joint venture tra Arthur Andersen e GEC nel settore della consulenza ad alto contenuto tecnologico, diventandone dopo solo due anni amministratore delegato.

Nominato nel 2004 Ad di Deloitte Consulting, e nel 2007 di Invitalia (dove si è occupato dello sviluppo del sistema produttivo, della coesione territoriale e della reindustrializzazione di aree industriali dismesse in crisi economica, tra cui la bonifica dell’area di Bagnoli e di Termini Imerese), il 16 marzo 2020 Domenico Arcuri ha assunto l’incarico, conferito dal premier Giuseppe Conte, di Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19. Lo scorso novembre si è inoltre occupato della trattativa per verificare le condizioni per la sottoscrizione di un nuovo accordo sulla governance dell’ex Ilva, con l’ingresso del Ministero dell’Economia, attraverso Invitalia, nel capitale sociale delle acciaierie di Taranto.

Arcuri collabora anche con diversi atenei italiani, come l’Università Bocconi, la Federico II di Napoli ed la Luiss, ed è editorialista di alcuni quotidiani nazionali. Per quanto riguarda la vita privata, ha una figlia, Caterina, nata dal matrimonio con la giornalista e conduttrice Myrta Merlino. Dopo la separazione si è legato sentimentalmente ad Antonella Mansi, ex vicepresidente nazionale di Confindustria.

EDS