Arcuri gela tutti: “Il vaccino non sarà distribuito nelle farmacie”

Durante la trasmissione “Porta a Porta” ha svelato dettagli importanti il Commissario per l’emergenza sanitaria, Domenico Arcuri: tutta la verità

Domenico Arcuri Coronavirus Italia

Il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri, è tornato a parlare durante la trasmissione in onda su Rai1 a “Porta a Porta“. Sul vaccino ha svelato dettagli importanti svelando agli italiani novità importanti: “I centri di distribuzione del vaccino anti-Covid saranno sicuramente molte decine, se non qualche centinaio”. Poi ha aggiunto che una distribuzione non avverrà nelle farmacie: la conferma è arrivata dallo stesso Arcuri che ha rivelato che le prime dosi del vaccino delle Pfizer saranno disponibili non prima di fine gennaio.

Leggi anche ->Vaccino Covid, Remuzzi: “Ci proteggerà, ma il virus continuerà ad esistere”

Leggi anche ->Vaccino Covid obbligatorio, la decisione in arrivo fa discutere

Arcuri, come avverrà la distribuzione del vaccino?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lo stesso Arcuri ha rivelato le prossime fase a partire da gennaio: “Le modalità di somministrazione dovranno garantire lo stesso livello di efficienza ed efficacia della distribuzione e dunque dovrà essere una somministrazione molto massiccia e abbastanza concentrata in dei luoghi di cui stiamo discutendo con le Regioni“. Infine, ha rivelato come avverranno inizialmente le scelte per il vaccino: “Avverrà vedendo il livello di esposizione al contagio di certe categorie, che sono per loro natura più vicine al rischio, e l’altro è il livello di fragilità degli individui. L’esposizione al rischio e la fragilità sono i criteri con i quali verranno stabilite le priorità”. L’emergenza sanitaria è ancora molto presente in Italia e così dal 4 dicembre arriveranno nuovi provvedimenti per affrontare al meglio il Natale.