Neonato abbandonato, fermato l’uomo che lo aveva ritrovato: è lui il padre

Aveva denunciato il rinvenimento di un neonato abbandonato in mezzo alla spazzatura. In realtà è lui il papà ed ora si trova sotto arresto.

Neonato abbandonato arrestato padre
A Ragusa arrestato il padre del neonato abbandonato ad inizio novembre Foto dal web

È finito in manette il padre del neonato abbandonato, trovato senza alcun indumento addosso, abbandonato nella spazzatura in una fredda serata di autunno. La triste storia arriva da Ragusa dove, poco più di un mese fa, il 4 novembre 2020, ci si accorse della presenza del piccolo tra i rifiuti. Si trovava all’interno di un sacco di plastica ed aveva ancora il cordone ombelicale attaccato a sé.

Leggi anche –> Mamma terrorizzata dal Covid non chiede aiuto, neonata muore

Dopo una indagine durata quattro settimane, la polizia ha fermato un individuo di 59 anni che per l’appunto è il papà del neonato abbandonato. Nei suoi confronti vigono accuse molto gravi. Non c’è solo il reato di abbandono di minore, aggravato dal fatto che il piccolo aveva solamente pochissimi giorni di vita. Si prefigge infatti la possibilità che possano incorrere anche altre ipotesi di violazioni importanti. Per fortuna il piccolo è fuori pericolo, grazie alle cure immediate e costanti ottenute. L’uomo fermato aveva dichiarato alle forze dell’ordine di avere trovato il piccino davanti alla macelleria di sua proprietà. E subito dopo aveva richiesto l’aiuto di una amica, concordando con lei di avvertire a quel punto le autorità.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Contagi oggi, neonata resta sola: madre e nonni muoiono in pochi giorni

Neonato abbandonato, invece di portarlo in ospedale l’uomo ha attutato questa finzione

La verità sarebbe però un’altra. In realtà quel bambino è suo figlio e sarebbe stato lui stesso a lasciarlo tra i rifiuti per poi mettere in scena un finto ritrovamento. La madre sarebbe una donna di 41 anni che lo aveva chiamato al telefono dopo avere partorito in casa a Modica. Lei non aveva intenzione di tenere il piccolo e gli avrebbe chiesto di lasciarlo in ospedale. C’è infatti la possibilità di fare così per coloro che non hanno la possibilità o la volontà di crescere dei bambini appena nati. Invece l’uomo ha compiuto di nuovo i 16 km di distanza che dividono Modica da Ragusa, fingendo di avere trovato il neonato in mezzo alla spazzatura. Attualmente questo individuo è sottoposto ad arresti domiciliari.

Leggi anche –> Uccide il figlio, scaglia neonato di 11 mesi da un ponte e va al bar