Dpcm dicembre, tutte le misure: possibile terza ondata

Dal 4 dicembre 2020 andranno in vigore nuove misure per quanto riguarda il Dpcm: il Premier Conte ha espresso ancora preoccupazioni 

Conte

Sarà un mese davvero importanti per gli italiani, che coincide proprio con le festività natalizie. Il Premier Conte ha firmato un nuovo Dpcm intervenendo anche in conferenza stampa: “Abbiamo riportato l’Rt a 0,91. In poche settimane tutte le Regioni saranno gialle”. Inoltre, tra il 21 dicembre e il 6 gennaio non sarà possibile spostarsi tra Regioni nemmeno per raggiungere le seconde case. Nei giorni 25, 26 dicembre e 1° gennaio non ci si potrà muovere dal proprio Comune. Inoltre, chi arriva dall’estero dovrà osservare un periodo di quarantena dal 21 dicembre al 6 gennaio. Saranno sospesi anche i viaggi in crociera in questo periodo. Durante la conferenza Conte ha rivelato che sarà possibile tornare nel comune di residenza, domicilio o dove è la propria abitazione. Le coppie, che hanno vissuto lontane per motivi di lavoro, possono ritrovarsi nella stessa abitazione.

Leggi anche —> Calcolatore sopravvivenza Coronavirus: cos’è e come funziona

Leggi anche —> Vaccino Coronavirus, dallo Spallanzani: “Chi è guarito non ne ha bisogno”

Dpcm dicembre, mantenere alta la guardia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Per quanto riguarda il ritorno a scuola, tutto ciò avverrà al 75% per gli studenti delle superiori a partire dal 7 gennaio, mentre elementari e medie torneranno al 100% tra i banchi. Lo stesso Premier Conte ha mostrato preoccupazioni in ottica futura: “La strada per uscire dalla pandemia è ancora lunga, dobbiamo evitare una terza ondata che potrebbe arrivare già in gennaio e potrebbe essere peggio delle prime due”. Bisognerà così mantenere alta la guardia anche nelle festività natalizie e non sarà facile avere il controllo della situazione. I cittadini italiani dovranno mostrare, ancora una volta, un senso di responsabilità fuori dal comune.

Conte