Coprifuoco Capodanno, Boccia: “Non possiamo fare eccezioni”

Il Governo parla di “momento di emergenza sanitaria” e della impossibilità di ricorrere alle esigenze coprifuoco Capodanno e Natale.

Coprifuoco Capodanno Boccia
Il ministro Boccia conferma Coprifuoco Capodanno FOTO Getty Images

Francesco Boccia, ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, conferma il discorso coprifuoco Capodanno affermando che anche nella notte che porterà al 2021 rimarrà in vigore il provvedimento. Non si potrà uscire di casa nelle ore notturne se non per comprovati esigenze che riguardano il lavoro, lo studio o la salute.

Leggi anche –> Coprifuoco Natale, il Ministro Speranza svela i nuovi provvedimenti

Tutto ciò si rende necessario per cercare di arginare la pandemia in corso in maniera ininterrotta da inizio 2020. E che in più di un periodo ha raggiunto un livello incontrollato, in particolar modo a partire dalla fine di settembre. Ai microfoni di RaiNews24, Boccia ha detto che ci sarà purtroppo l’obbligo di dovere festeggiare il Capodanno a casa. “Occorre fare ricorso alla prudenza ed alla attenzione massime, la priorità del Governo è garantire la salute di tutti i cittadini”. Anche perché, solo preservando le persone sarà possibile fare lo stesso anche con l’apparato economico del nostro Paese. Arriva anche una buona notizia dalle dichiarazioni di Boccia, che smentisce qualsiasi ricorso ad una tassa patrimoniale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Proroga scadenza imposte 30 novembre: chi può rimandare il pagamento

Coprifuoco Capodanno, Boccia: “Necessario come quello a Natale”

“Non è nei programmi, la nostra intenzione è ridurre sia le tasse che l’evasione fiscale. Ma parlarne in piena emergenza sanitaria non è il caso”. Molto si sta dibattendo anche sulla messa di Natale, che non potrà essere celebrata a mezzanotte proprio in virtù del coprifuoco vigente dallo scorso 3 novembre dalle ore 22:00 alle ore 05:00 di ogni giorno. A detta di Boccia è possibile anticipare l’orario delle funzioni religiose di Natale, così come qualunque altro spostamento. Il Governo invita alla mobilità fuori casa solamente se sarà strettamente necessario. E Roberto Speranza, ministro della Salute, intervenendo a ‘Live – Non è la D’Urso’, ha spiegato: “Anche a Natale se c’è un coprifuoco dovrà essere rispettato. Vale pure per la messa”.

Leggi anche –> Vaccino, Speranza: “Campagna senza precedenti”

🔴 #COVID19 – La situazione in Italia al 29 novembre: https://bit.ly/Covid_19Dashboard

Pubblicato da Ministero della Salute su Domenica 29 novembre 2020