Proroga scadenza imposte 30 novembre: chi può rimandare il pagamento

Novità importanti per quanto riguarda la proroga della scadenza delle imposte fissata al 30 novembre: pagamento posticipato

scadenza imposte

Ancora novità importanti per quanto riguarda il pagamento delle imposte in scadenza al 30 novembre. Ancora un nuovo decreto dopo quelli di Agosto e Ristori-bis: la proroga della scadenza è stata posticipata al 30 aprile 2021. Si tratta, in particolar modo, del termine per versare il secondo acconto Irpef, Ires, Irap e le varie imposte collegate.  Con l’articolo 98 del decreto legge n. 104/2020, il secondo acconto delle imposte sui redditi 2020 per i soggetti ISA ed i forfettari è stato prorogato al 30 aprile 2021, ma solo per le partite IVA che hanno subito una riduzione di fatturato.

Leggi anche —> Affitti e vendite, nuove imposte: le stangate sulle case

Leggi anche —> Tasse, chi potrà usufruire del rinvio ad aprile? Al via le nuove regole

Proroga scadenza imposte 30 novembre, le novità

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi potrà posticipare la scadenze delle imposte? Inizialmente bisognerà valutare se il titolare di partita IVA potrà rientrare nei requisiti previsti dal decreto Agosto. Chi esercita attività economiche per le quali sono stati approvai gli ISA, compresi i forfettari, il decreto agosto proroga la scadenza del secondo o unica rata di acconto delle imposte sui redditi 2020. Il termine slitta a fine aprile 2021 solamente per i contribuenti che hanno subito una riduzione di fatturato o corrispettivi pari almeno al 33% nel primo semestre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il versamento del secondo acconto di Irpef, Ires e dell’Irap potrà essere effettuato entro il 30 aprile 2021.

scadenza imposte