Lorenzo, 9 anni: trovato tumore alla visita oculistica: operato d’urgenza

L’intera comunità di Arsego (Padova) vive ore di angoscia per le condizioni di salute di Lorenzo, 9 anni, operato d’urgenza per la presenza di una massa tumorale al cervelletto. 

L’intera comunità di Arsego, in provincia di Padova, tiene il fiato sospeso per le condizioni di salute del piccolo Lorenzo Facco, 9 anni, operato d’urgenza nel capoluogo veneto per la presenza di una massa tumorale al cervelletto. Dopo il delicatissimo intervento pare che il bimbo stia bene e respiri da solo. Ma non è considerato ancora fuori pericolo, perché proprio in queste ore potrebbero insorgere delle complicazioni.

Leggi anche –> Daria Bignardi, il dramma del tumore: la chemioterapia fa schifo

Leggi anche –> Elisabetta Corbelli, il tumore l’ha portata via a soli 39 anni: strazio infinito

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Covid

La catena di solidarietà per Lorenzo Facco

Sui social e non solo, intanto, tantissime persone cercano di incoraggiare la famiglia con parole di solidarietà, vicinanza e affetto. E’ partita anche una corsa alla raccolta fondi dell’intero paese per sostenere anche economicamente i genitori di Lorenzo, Sarah Nadia Pellizzari e Massimo, il fratello gemello Riccardo e l’altro fratello Francesco, di 7 anni.

“Il mio bambino – ha raccontato la mamma Sarah – ha avuto problemi di strabismo ed era stato operato agli occhi dalla dottoressa Elisabetta Milan all’ospedale di Camposampiero. L’intervento era riuscito ma ultimamente vedevo in lui qualcosa che non andava. Avevamo già fissato il controllo il prossimo 19 gennaio ma io e mio marito abbiamo deciso di anticipare i tempi e andare privatamente dal medico oculista di fiducia. Mercoledì scorso la dottoressa Milan aveva confermato lo scompenso agli occhietti di Lorenzo ed era stato programmato un nuovo intervento per l’occhio destro e un rafforzamento del nervo ottico su quello sinistro”. Poi, a una più attenta analisi, la terribile diagnosi confermata da una una tac: tumore al ventricolo cerebrale sinistro.

“Oltre a ringraziare con tutto il cuore la dottoressa Milan e l’équipe del dottor D’Avella – ha aggiunto la mamma di Lorenzo – io e mio marito ci sentiamo particolarmente sostenuti e incoraggiati dalle dimostrazioni di affetto e vicinanza dei nostri concittadini di Arsego. Ci sentiamo davvero di ringraziare tutti, perché in questi momenti molto difficili sentirci come in un’unica grande famiglia ci dà forza e coraggio. Anche noi in famiglia ci affidiamo a Dio Padre. Sapere che altri pregano con noi per il nostro Lorenzo è davvero consolante”.

Leggi anche –> Alessandro Talotti, dalle Olimpiadi all’incubo tumore: “La chemio non mi fa paura”

Leggi anche –> Tambu Makinzi, 2 kg di tumore sul viso: la sua drammatica storia

EDS

Operata prepara olive