Elisabetta Corbelli, il tumore l’ha portata via a soli 39 anni: strazio infinito

Elisabetta Corbelli non è riuscita ad avere la meglio sulla malattia. La donna si è spenta a soli 39 anni dopo una lunga battaglia. 

Questa donna viveva a Cavola nel comune di Toano (Reggio Emilia). Nella giornata di oggi, la città si stringe attorno alla famiglia a causa di una grande perdita. Elisabetta Corbelli non ce l’ha fatto: il tumore ha avuto la meglio. L’ha portata via ieri sera, mentre era protetta  dalle sue mura domestiche.

Leggi anche -> Valeria Fabrizi compie 84 anni, la sua battaglia contro il tumore al rene

La donna era nata a Milano, ma si era trasferita in giovane età a Cavola perché era il paese originario di suo padre. Nella comunità era molto conosciuta e ben voluta. Nessuno riesce ancora a credere che se ne sia davvero andata.

Leggi anche -> Per paura del Covid non controlla nodulo, 19enne scopre cancro al quarto stadio

Elisabetta Corbelli lascia un grande vuoto nel cuore di tutti

A Cavola molti ricordano il suo impegno come volontaria nella Croce Rossa, nonostante un’altra sua grande passione fosse lo shiatsu. Si era diplomata all’istituto di ricerche e  terapie energetiche ed era anche un’istruttrice di ginnastica posturale. La Corbelli amava anche la poesia e alcuni dei suoi scritti erano stati anche pubblicati un libro. La scoperta della malattia era avvenuta quattro anni fa e le sue condizioni di salute l’avevano portata a dover abbandonare il Laboratorio a piedi scalzi che aveva aperto nel 2015.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

Negli ultimi tempi si era ristabilita a Cavola, vicino ai genitori. I funerali sono stati fissati per domani alle 14.30: la celebrazione sarà svolta nella chiesa di Cavola, mentre stasera alle 20 sarà recitato il rosario.

Leggi anche -> L’appello di Martina, malata di cancro viene rifiutata dagli ospedali

La giovane lascia il padre Giuseppe, la madre Annamaria Masini, il fratello Emanuele con Monica, le nipoti Greta e Asia e gli altri parenti. “Elisabetta era una ragazza molto dolce, buona e sempre disponibile con tutti e con i tanti suoi amici”, ha detto la madre ricordandola. Anche il sindaco di Toano ha espresso le sue condoglianze e si dice vicino alla famiglia.