Un uomo si è svegliato in obitorio dopo essere stato dichiarato morto

Un uomo di 32 anni che era stato dichiarato morto si è svegliato in obitorio, pronto per essere imbalsamato.
torna in vita dopo la morte

Un uomo di 32 anni in Kenya era stato dichiarato morto per errore dai dottori dell’ospedale in cui era ricoverato. Così si è svegliato in obitorio, mentre gli operatori lo stavano preparando per essere imbalsamato. La famiglia è sconvolta.

L’uomo si è svegliato in obitorio

La tragica vicenda a lieto fine è accaduta in Kenya. Peter Kigen ha 32 anni ed è vivo e vegeto. A differenza di quanto avevano stabilito inizialmente i dottori dell’ospedale in cui la sua famiglia lo aveva portato d’urgenza in seguito ad dei dolori lancinanti allo stomaco il 24 novembre.

Leggi anche–> Neonato dichiarato morto si risveglia dopo 6 ore in obitorio

Il fratello minore dell’uomo ha dichiarato in seguito che un’infermiera ha infomato la famiglia della morte di Peter ancora prima che tutti fossero arrivati in ospedale. Lo staff medico ha poi dichiarato ad un quotidiano locale che gli ordini erano stati quelli di “controllare” più o meno la salute dell’uomo, in maniera fin troppo sommaria,  tanto che infatti è stato dichiarato erroneamente morto. Un errore imperdonabile.

Leggi anche–> Bimbo sparito dall’obitorio a Tivoli, la mamma disperata: “Ridatemi il suo corpo”

Peter, ancora vivo, è stato quindi portato in obitorio per essere imbalsamato dagli operatori, che hanno iniziato ad incidere la pelle dell’uomo per preparare il corpo. Quando gli è stata fatta un’incisione sulla gamba, Peter si è improvvisamente svegliato, stupendo tutti i presenti e soprattutto i suoi familiari in lutto.

L’errore tragico ha avuto quindi un lieto fine e Peter ad oggi è vivo e vegeto, con la sua famiglia. Adesso i familiari dell’uomo stanno pensando di portare in tribunale i l’ospedale e i responsabili di questo gravissimo errore.

Leggi anche–> Pensionata ritorna in vita dopo una notte nell’obitorio dell’ospedale