Vacanze sulla neve, emergenza covid: chiusi gli impianti sciistici

Niente Settimana Bianca nelle vacanze di Natale  e nell’inverno 2020/21. Bloccata l’apertura degli impianti sciistici

impianti sciistici
Impianti sciistici chiusi per l’emergenza covid

Solitamente a fine novembre gli impianti sciistici aprono. Con l’ondata gelida di questi giorni è caduta abbondante neve in quota sulle Alpi e sugli Appennini. Un paradiso per gli appassionati di sci che sognano una settimana bianca o anche solo una giornata sulla neve. Ma quest’anno l’emergenza Covid rischia di cancellare le vacanze in montagna.

Il Governo vuole applicare la linea dura e più prudente per questo mese di dicembre. La lezione dell’estate è lì davanti gli occhi di tutti e si vuole e evitare di ripetere gli stessi errori per le vacanze di Natale. Dunque la volontà è di tenere chiusi gli impianti sciistici almeno fino alla Befana. Niente settimana bianca dunque.

Leggi anche -> Tutte le domande (e le risposte) sulle vacanze sulla neve 2020

Vacanze sulla neve 2020/21: aperture impianti e viaggi

Le Regioni avevano stilato delle linee guida per consentire l’apertura in sicurezza degli impianti sciistici: numero limitato di skipass giornalieri, accessi contingentati nei rifugi in quota, mascherina obbligatoria. Ma l’orientamento del Governo e del Comitato Tecnico Scientifico è quello di non correre rischi con imprudenti riaperture, dunque gli impianti sciistici resteranno chiusi.

Dal Sestriere in Piemonte a Roccaraso in Abruzzo, da Madonna di Campiglio a Monte Livata, da Livigno alla Sila tutti gli impianti sciistici resteranno chiusi in questo dicembre 2020. Un duro colpo per l’economia, ma necessario per salvaguardare la salute nazionale.

Nel prossimo DPCM che verrà firmato il 4 dicembre dal premier Conte e che varrà fino alla Befana non ci saranno deroghe: niente settimana bianca e vacanze sulla neve. Infatti anche per quel che riguarda i viaggi non ci saranno eccezioni per Natale: ci si potrà muovere solo per motivi di salute o necessità o per ricongiungimento familiare, niente viaggi di piacere. Ed è al vaglio limitare questa possibilità degli spostamenti familiari solo alle Regioni gialle.

Intanto nelle regioni gialle – Lazio, Molise, Sardegna, Veneto e Provincia di Trento – dove non ci sono divieti agli spostamenti fra comuni si può andare a fare una gita sulla neve, una passeggiata fra i boschi innevati. Sebbene l’invito è quello di evitare gli spostamenti fra comuni non strettamente necessari.