Guendalina Tavassi dichiara: “Sono stati divulgati finti video”

Guendalina Tavassi ha rivelato che non tutti i video ce stanno circolando online su gruppi WhatsApp e Telegram appartengono a lei. 

Per l’ex gieffina Guendalina Tavassi l’incubo continua. Due giorni fa il suo telefono è stato hackerato e i dati contenuti sul suo iCloud sono stati rubati. Così sono finiti in rete e alcuni video privati della 34enne decisamente bollenti.

LEGGI ANCHE -> Guendalina Tavassi vita privata, chi è il marito Umberto D’Aponte

LEGGI ANCHE -> Guendalina Tavassi, trafugati VIDEO a luci rosse: “Ma non ho paura”

Guendalina Tavassi ha denunciato l’hackeraggio subito alla Polizia Postale ed a incoraggiato i suoi followers a fermare la catena di condivisione. I filmati bollenti che la riguardano, infatti, stanno circolando su gruppi WhatsApp e Telegram ma, sembra che tra i video dell’opinionista tv, ci siano anche video fake, che non la riguardano. E’ stata proprio la diretta interessata a raccontarlo su Instagram: “Ci sono ovviamente tantissimi che scrivono insulti, vanno nelle chat a scrivere cavolate. Fanno anche video, mettono in rete video in cui non sono io la persona che si vede. Ad esempio c’è una ragazza che mi assomiglia e che fa un nome ma non sono io. Così come non sono io quella che si vede con altre sei persone. Ce ne sono tantissimi finti“.

LEGGI ANCHE -> Guendalina Tavassi risponde alle accuse della figlia Gaia: “E’ stata plagiata”

Guendalina Tavassi, l’incubo dei video hot continua

Nei video rubati a Guendalina Tavassi si vede l’ex naufraga dell'”Isola dei Famosi” in pose molto sensuali. I video erano destinati al marito Umberto D’Aponte quando era lontano da casa per impegni di lavoro. La pratica di scambiarsi foto o video tra partner è molto comune e la Tavassi non dovrebbe vergognarsi di niente, nonostante gli insulti che la accusano di essersela cercata.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Guendalina ha ribadito che quanto le è accaduto è terribile e non era affatto un teatrino organizzato per tornare in tv, come sostenuto da alcune malelingue. In questi giorni si è mostrata più volte in lacrime sui social, distrutta dall’accaduto: “Cercherò di andare avanti e sperare che questa cosa finisca al più presto. Ringrazio tutti per il sostegno ricevuto. Ho denunciato tutto, ora non posso fare più niente se non invitarvi a non condividere questi video“, ha detto rivolgendosi ai suoi followers. L’ex gieffina è preoccupata per i suoi tre figli: Gaia, di 17 anni, Chloe, di 7 anni e Salvatore, di 4 anni. Il marito Umberto D’Aponte ha deciso di chiudere il proprio profilo Instagram da quando è scoppiata la bufera.