Will Smith in lacrime ammette i maltrattamenti a Zia Viv sul set

Il celebre Will Smith è scoppiato a piangere durante una conversazione con Jane Hubert, che ha raccontato i maltrattamenti subiti sul set.

Sono lacrime di dolore quelle versate da Will Smith durante la puntata di venerdì della serie Red Table Talk. Il celebre attore e Jane Hubert, la donna che ha interpretato Zia Viv nella famosissima sitcom Willy il Principe di Bel Air, hanno finalmente deciso di seppellire l’ascia di guerra dopo decenni di faida. Le vicissitudini e gli screzi attraversati dai due sono dunque venuti a galla, lasciando Will a fare i conti con i propri sentimenti.

Leggi anche->Will Smith, la moglie esce allo scoperto e rivela il tradimento – VIDEO

Smith e la Hubert hanno lavorato come colleghi nella famosa serie durante gli Anni ’90, e tra loro le cose non sono mai andate troppo bene. La loro faida fu di portata internazionale e sotto gli occhi di tutti, ed entrambi hanno continuato a coltivare astio e risentimento con il passare degli anni. Finalmente hanno avuto modo di chiarire una volta per tutte, accettando il dolore e le lacrime che il confronto ha comportato.

Leggi anche->Will Smith, confessione choc: “Mio padre mi picchiava, ecco le cicatrici”

Parole e racconti pesanti sono usciti dalla bocca della Hubert, che ha parlato faccia a faccia con il celebre attore dei maltrattamenti subiti a causa sua durante gli anni di lavoro insieme. “Alcune sere me ne stavo seduta in macchina, senza voler andare da nessuna parte. Non volevo andare a casa, non volevo andare al lavoro”. ha raccontato la donna. “Ero stata bandita, e mi hanno detto che sei stato tu a mandarmi via, perché non avevo riso alle tue battute.” ha continuato Jane rivolta a Will. “Mi hanno ordinato di restare nella mia stanza, non potevo avvicinarmi al set”.

Leggi anche->Will Smith pubblica la colonscopia: “Per 50 milioni di follower dovevo mostrare il C***” – VIDEO

Jane Hubert ha proseguito con i drammatici racconti, che hanno toccato inevitabilmente il cuore di Will. “Si sono presi gioco di mio figlio.” ha dichiarato la donna. “Qualcuno gli ha spezzato un biscotto in faccia dicendogli ‘Tua madre è una puttana’”. Non è una novità infatti che fan abbiano preso le parti dell’attore all’interno della faida. “Le persone mi mandano messaggi di odio su Instagram, ‘Non sei ancora morta?’ mi dicono. Oppure ‘Io amo Will, perché non muori e basta?’. È stata davvero dura”. L’attore di fronte alle parole dell’ex collega non è riuscito a trattenere il pianto. “Ma tu sei la grande star, io sono solo una piccola ‘Black Bitch’.” ha continuato lei. I due, scossi emotivamente, hanno a quel punto deciso di prendersi una pausa, per poi riprendere in seguito con la conversazione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Will Smith ammette i maltrattamenti a Jane Hubert sul set: “Non sono stato gentile”

Will Smith, di fronte agli sfoghi di Jane Hubert, non ha potuto fare altro che ammettere le sue colpe. “Non sono stato acuto e, in definitiva, non sono stato nemmeno gentile“. In seguito alla pausa che i due si sono presi, Will è ritornato sul set per parlare con lo psicologo clinico Ramani Durvasula. Davanti a lui ha confessato di essersi comportato come un ‘ragazzino spaventato’ e di non essersi mai reso conto del peso e del potere che avevano le sue parole. Dopo aver riconosciuto la fetta di colpa all’interno della faida, Will ha chiarito con Jane in una riunione speciale per celebrare il trentesimo anniversario della celebre sitcom.