Contagi oggi | Bertolaso | ‘A febbraio terza ondata e Natale chiusi in casa’

Parla sui contagi oggi Guido Bertolaso. Il consulente della Regione Lombardia per la crisi della pandemia mette tutti in guardia per febbraio.

Bertolaso contagi oggi
Guido Bertolaso sui contagi oggi Foto dal web

I contagi oggi stanno costringendo il mondo intero a fare i conti con una tremenda seconda ondata, che sta investendo l’Italia in particolare. Il nostro è tra gli stati più colpiti su tutto il globo. Parlando di questa situazione, Guido Bertolaso lancia un monito importante che riguarda il futuro prossimo.

Leggi anche –> Dario Marras | morto per il virus a soli 32 anni | ‘Rispettate le regole’

L’ex capo della Protezione Civile, attualmente consulente della Regione Lombardia per la gestione della crisi, parla apertamente di “terza ondata. Dovremo prepararci al meglio tra febbraio e marzo, quando prevediamo una nuova impennata di contagi oggi. In virtù di ciò, se qualcuno pensa di potersene andare liberamente a fare le compere di Natale è totalmente fuori strada”. L’avvertimento dato a Radio 105 è chiaro e netto: servirà adattarsi rigidamente alle regole per impedire una nuova recrudescenza della pandemia. Cosa che è regolarmente avvenuta a partire dalla fine dell’estate, quando le discoteche aperte in tanti luoghi di vacanza avevano fatto presagire al peggio. Bertolaso fornisce consulenza anche alla Regione Umbria, che attualmente è inclusa in zona arancione. “Non penso che ci sia il rischio di diventare zona rossa. Perugia e Terni dispongono entrambe di ospedali da campo militare e della Croce Rossa, che forniranno un supporto adeguato”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Leggi anche –> Vaccino Covid | l’Italia sceglie quello Pfizer Biontech | ‘lo avremo a gennaio’

Contagi oggi, Bertolaso avverte: “Il vaccino non sarà una panacea”

Dando per scontata anche una terza ondata, Bertolaso spiega di ritenere che serviranno almeno altri 6 mesi circa per raggiungere un buon livello di immunizzazione nella popolazione. Nel frattempo potremmo disporre dei primi vaccini. L’idea di una nuova ondata nei primi mesi del 2021 giunge anche dal fatto che ci troveremo in inverno, periodo dell’anno contraddistinto dalla presenza di malattie di stagione. E dalle condizioni ideali per i virus di proliferare. “Poi il vaccino non è certo una pozione magica. La nostra arma principale sarà sempre il rispetto delle regole con mascherine, distanziamento fisico ed assembramenti vietati”. Nel frattempo chi rischia grosso è la puglia, con un aumento importante dei contagi oggi registrati dall’11 novembre in avanti.

Leggi anche –> Vaccino Oxford | con AstraZeneca efficacia del 99% e niente complicazioni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Guido Bertolaso (@guidobertolaso)