Vaccino Moderna | l’annuncio grandioso | ‘È efficace al 94,5%’

Svelato il vaccino Moderna, che l’omonima azienda di biotecnologie e farmaceutica ritiene addirittura migliore di quello Pfizer-Biontech.

Vaccino Moderna efficacia virus
Contro il virus irrompe anche il vaccino Moderna FOTO Getty Images

Il vaccino Moderna, messo a punto dall’omonima azienda di biofarmaceutica statunitense, si aggiunge a quello Pfizer-Biontech. Gli sforzi congiunti delle due società aveva portato al rilascio di un comunicato in cui si parlava di “efficacia di oltre il 90%”. Ora però irrompe sulla scena anche il suddetto vaccino Moderna, che addirittura riesce a fare anche meglio, stando alle dichiarazioni di chi lo ha approntato.

Leggi anche –> Vaccino Covid, pronta bozza del Ministero: ecco chi lo riceverà subito

Infatti il mRNA-1273 di Moderna ha fatto registrare un tasso di efficacia superiore, pari al 94,5%. Entrambi i preparati poggiano sulla centralità dell’RNA messaggero e sulla inibizione della cellula spike del virus prima che la stessa riesca ad aggredire le cellule umane. La fase 3 di Moderna ha visto lo svolgimento di test pratici su più di 30mila soggetti volontari nei soli Stati Uniti. Tutto questo con la compartecipazione di altri importanti soggetti dell’ambito sanitario USA, oltre che del Dipartimento della Salute a stelle e strisce. I risultati ottenuti non hanno portato all’emergere di alcun tipo di effetto collaterale, neppure su quegli individui sottoposti a particolari condizioni di salute. La raccolta di dati attualmente a disposizione è comunque ancora parziale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Leggi anche –> Vaccino Covid | il piano di Pfizer BioNTech | ‘Pronte 1,2 miliardi di dosi’

Vaccino Moderna, questo ed altri progetti subiranno controlli severissimi

Ci sarà bisogno di procedere con ulteriori test per avere la certezza assoluta in merito a quella che è la sicurezza dell’efficacia del vaccino in questione, senza controindicazioni per le persone. Tutte le autorità mediche di controllo coinvolte sottolineano come qualsiasi prototipo di vaccino attualmente in fase di messa a punto – e sono diversi – dovranno necessariamente superare diverse fasi di controllo sicurezza. Solo a quel punto potranno ottenere le dovute certificazioni per essere prodotti e distribuiti in massa. Quel che appare certo comunque è che il mondo nel 2021 avrà la sua arma da contrapporre al virus. Oltre a Moderna e Pfizer-Biontoch, anche l’Università di Oxford e la azienda globale biofarmaceutica svedese-britannica AstraZeneca stanno lavorando sui loro progetti di ricerca.

Leggi anche –> Vaccino Covid | Irbm di Pomezia | ‘Prime dosi in Italia a Natale’