Pensa che il dolore sia colpa del reggiseno sportivo, poi scopre la tragica verità

Una madre è riuscita a salvarsi miracolosamente. Pensava che il reggiseno sportivo le desse fastidio, ma fa una scoperta lapidaria.

Lindsey Bishop ha 40 anni e vive con la sua famiglia ad Altricham (Inghilterra). Dopo il parto aveva deciso di perdere i chili di troppo della gravidanza e  aveva iniziato ad allenarsi. Il fastidio al seno non le era nuovo, ma inizialmente non se n’è curata troppo. “Ero una mamma impegnata, crescevo due figlie e mi sentivo perfettamente in salute“, ha dichiarato al Manchester Evening News.

Leggi anche -> 25enne scopre un cancro al seno grazie alle extension dei capelli e si salva

I fastidi e i primi dolori iniziano nel 2016. Ogni giorno sentiva una sensazione strana, come se qualcosa la tirasse nella parte destra del petto. Inizialmente, la colpa ricadde su un reggiseno sportivo sbagliato. Presto, però, le sue condizioni iniziarono a peggiorare e il sospetto che non si trattasse di un semplice capo d’abbigliamento sbagliato di venne reale.

Leggi anche -> Cancro al seno | sviluppato software infallibile per le diagnosi precoci

Madre coraggio non si arrende, continua a lottare anche dopo la diagnosi

Sempre nel 2016, la sua salute cominciò ad aggravarsi e i dolori si fecero più intensi. Su suggerimento di sua madre, la Bishop andò dal suo medico per un controllo. Inizialmente sembrava tutto normale, ma dopo un’ecografia qualcosa venne rilevato. “Ero in completo shock. Ho dovuto aspettare per una settimana per scoprire i risultati della biopsia ed è stata la più lunga della mia vita”, ha dichiarato la donna. La diagnosi fu lapidaria: cancro al seno. Nonostante la paura e lo sconforto, lo staff medico e la paziente programmano subito il da farsi. “Ero traumatizzata, ma mi hanno fatta sentire sicura”, ha continuato dicendo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il trattamento prevedeva chemioterapia, nodulectomia e radioterapia. Nonostante il cancro fosse particolarmente aggressivo, i medici avevano fiducia nell’efficacia della chemioterapia. Iniziò il trattamento a marzo del 2017 e già dieci giorni dopo si rasò la testa. Non facendosi prendere dallo sconforto, al momento della rasatura parteciparono anche le sue bambine, così da trasformarlo in un episodio pieno di risate. Fortunatamente la Bishop è riuscita a sconfiggere la malattia e si dice felicissima di avercela fatta e di poter vedere crescere le sue figlie. In ogni caso, dovrà fare una mammografia annuale fino ai 50 anni. Dopo la malattia, la donna ha iniziato a correre ed era anche intenzionata a partecipare alla maratona di Manchester di quest’anno. Essa è finalizzata a raccogliere soldi per l’associazione Prevent Breast Cancer, ma sfortunatamente è stata posticipata a causa del Covid. “Sto lavorando con Prevent Breast Cancer per aumentare la consapevolezza e l’importanza delle diagnosi preventive così da potersi sottoporre al trattamento della malattia”, ha ancora aggiunto la donna.

Leggi anche -> Cancro al seno | una donna guarisce e vince 2 milioni al lotto