Curva contagi | perché è esplosa fino a questo punto

Uno studio condotto sulla curva contagi attuale in Italia da parte del fisico Battiston illustra i motivi del perché sia aumentata così.

curva contagi Italia
Crescita curva contagi in Italia FOTO Getty Images

Analisi curva contagi: il tasso riscontrato sembra mostrare un lieve rallentamento, in base a quanto illustrato dal professor Roberto Battiston, docente di fisica all’Università di Trento. I valori attuali restano ancora molto alti, proprio come avvenuto nello scorso mese di febbraio. Ai tempi servì attuare un lockdown in tutta Italia, circostanza che portò la curva contagi a calare verso lo zero ed a garantire all’incirca tre mesi di situazione sotto controllo.

Leggi anche –> Emergenza sanitaria, chi muore oggi? Il virus uccide dai 19 ai 90 anni

Poi aprire le discoteche e vedere in giro gente che non aveva preso le dovute precauzioni ha reso del tutto inutile tutti quegli sforzi. Ciò nonostante, per settembre Battiston ha riscontrato un calo del ritmo dei contagi. Ad ottobre poi la situazione ha ripreso a precipitare, con una rapida crescita del tasso di nuovi infetti quotidiani. “A gennaio e febbraio c’erano pochissimi infetti ma moltissimi contatti. Cosa che ha causato lo scoppiare della pandemia in poco tempo. Oggi il ritmo della crescita è più basso rispetto ad allora, ma con un numero di contagi molto più alto”. Secondo Battiston, oltre alle discoteche ed alla rilassatezza mostrata da tanti ad agosto, ha contribuito a fare manifestare la situazione attuale anche la riapertura delle scuole.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Leggi anche -> Campania, possibile arrivo dell’esercito: la decisione di Conte

Curva contagi, perché è aumentata così

Il che non significa che gli istituti scolastici fossero luoghi non sicuri. Perché questo fatto è strettamente legato all’utilizzo dei mezzi pubblici. Ed è lì che non è possibile tenere le persone sotto controllo e fare si che le misure di distanziamento sociale o di obbligo di mascherina possono essere rispettate. “A tutto ciò occorre aggiungere anche eventi che hanno riguardato la cosiddetta movida, la messa in pratica degli sport di contatto e le altre tipologie di trasporti”. Con il risultato che ora siamo in una situazione di nuovo critica, che a detta di molti esponenti della comunità medica e scientifica, richiederebbe un nuovo lockdown nazionale per potere essere arginata.

Leggi anche -> Napoli, l’attacco di Di Maio: “Situazione fuori controllo”