Coronavirus, nuovo record di contagi in Francia: a Parigi ospedali al collasso

Nelle ultime 24 ore la Francia ha registrato più di 58mila positivi al Coronavirus. E gli ospedali parigini sono saturi al 92%. 

I contagi da Coronavirus hanno fatto segnare un nuovo record in Francia nelle ultime 24 ore: sono ben 58.046 le persone risultate positive al tampone secondo quanto annunciato in diretta dal ministro della Salute, Olivier Véran, e dal direttore generale della Salute, Jerome Salomon. “La situazione è tesa”, ha sottolineato Véran, avvertendo che i malati di oggi sono i “ricoverati di domani”. I pazienti entrati in rianimazione sono 447 e il tasso di positività è al 20,76%.

Leggi anche –> Coronavirus Italia 5 novembre: dati choc, 34.505 casi e 445 decessi 

Leggi anche –> Coronavirus, monito dell’Iss: “Ci sono delle ricrescite”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

vaccino Covid oggi Brasile

I cugini d’Oltralpe nella morsa del Coronavirus

In queste ore c’è anche un forte allarme anche per l’affollamento degli ospedali a Parigi: nella regione della Capitale sono saturi al 92% e la situazione rischia di sfuggire di mano da un momento all’altro. Nelle ultime 24 ore 84 persone sono morte a causa del Coronavirus negli ospedali. Sono invece 1.050 pazienti Covid-19 in terapia intensiva e altri 600 quelli nelle rianimazioni non Covid, ha fatto sapere Aurelien Rousseau, capo del servizio sanitario della regione di Parigi.

Il tasso di infezione rimane estremamente alto: intorno a 480 persone ogni 100mila. Con più di 27mila pazienti ricoverati in ospedale in tutta la Francia, i malati di Covid-19 occupano più dell’80% dei letti in terapia intensiva della nazione: il dato più alto da aprile. Più in generale, la Francia è il settimo Paese più colpito a livello mondiale, con 1,5 milioni di casi confermati e 38.674 decessi, a fronte di un numero di tamponi che la scorsa settimana ha superato quota 2 milioni.

Leggi anche –> Coronavirus, De Luca polemico: “Campania a rischio lockdown a Natale” 

Leggi anche –> Coronavirus, la Danimarca abbatterà 17 milioni di visoni: ecco perché

EDS