Burioni sferza Cristiano Ronaldo: “Benvenuto in squadra”

Il noto virologo Roberto Burioni sferza Cristiano Ronaldo dopo il suo commento sul Coronavirus: “Benvenuto in squadra”.

(screenshot video)

Sta facendo discutere la battuta di oggi dell’attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo, che ha fatto gli auguri alla sua squadra per la sfida di stasera contro il Barcellona. Lui sarà ancora indisponibile a causa del Coronavirus e in un commento su Instagram ha detto una frase infelice in inglese.

Leggi anche: Coronavirus, teoria negazionista della sorella di Ronaldo: “Grande frode”

CR7 si è infatti lasciato scappare un commento del tipo “PCR is bullshit”, ovvero una frase traducibile in italiano con “Il tampone è una str…”. Tanto è bastato per alimentare le polemiche nei confronti del calciatore, che peraltro ha anche una sorella che nei giorni scorsi ha sollevato un vespaio con dichiarazioni “negazioniste”.

Leggi anche: Cristiano Ronaldo tampone | ‘È solo una str..’ | bufera sullo juventino FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La replica di Roberto Burioni a Cristiano Ronaldo non passa inosservata

Cristiano Ronaldo tampone

Non poteva mancare il commento alla frase di Cristiano Ronaldo da parte del più social tra i virologi italiani, ovvero Roberto Burioni, che ha replicato sferzando il campione: “Do il benvenuto nella nutrita schiera dei virologi al collega Cristiano Ronaldo. Sarà utilissimo nella prossima partitella contro gli oculisti”. Una frase – quella di Burioni – che però non ha suscitato un unanime consenso e anzi è stata a sua volta criticata.

C’è infatti chi si schiera con lui e rincara la dose contro il calciatore portoghese: “Prof, d’altronde è noto che prendere il pallone in testa permetterà anche di segnare, ma sono 1/2 neuroni morti per sempre, a volta!”. Critico nei confronti della replica è invece il giornalista Pierluigi Battista: “Però dai, è un’imprecazione di chi non riesce a uscire dalla positività, non una valutazione sulla validità dei tamponi. Se dico porca Eva, non sto ricostrendo la figura storica della nostra progenitrice. Mi tocca difendere Cristiano Ronaldo”.

Coronavirus Cristiano Ronaldo tampone