Dpcm, allenamenti sport a contatto: il Governo chiarisce

Si possono fare oppure no gli allenamenti individuali degli sport a contatto? Dalle parole del ministro Spadafora al chiarimento del Governo

Spadafora Serie A Ronaldo

L’emergenza Coronavirus ha messo in crisi ancora una volta diversi aspetti della vita quotidiana, tra i quali quelli del calcio a livello dilettantistico con l’attività che è stata sospesa. Così il Governo, dopo le parole del Ministro Spadafora, ha spiegato con le Faq sul sito ufficiale le novità dopo il Dpcm, in vigore a partire dalla mezzanotte del 25 ottobre. Ecco le novità spiegate nel dettaglio:

“Sport di squadra e di contatto: gli allenamenti nei centri sportivi (che restano aperti) possono essere svolti in forma individuale? Se no, i singoli atleti possono allenarsi nei centri da soli? E in contemporanea con gli altri?

Le attività motorie e di sport di base possono essere svolte presso centri sportivi e circoli all’aperto, fermo restando il rispetto del distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Pertanto, sarà possibile solo svolgere allenamenti e attività sportiva di base a livello individuale, previsti dal decreto del ministro dello sport del 14 ottobre 2020 che individua gli sport da contatto. Gli allenamenti per sport di squadra, parimenti, potranno svolgersi in forma individuale, previo rispetto del distanziamento.

3. È possibile continuare le attività delle scuole calcio o altri sport di squadra?

L’attività delle scuole calcio deve essere sospesa, tuttavia, come specificato nella FAQ n. 2, fermo restando il distanziamento ed il divieto di assembramento, è possibile svolgere allenamenti a livello individuale in centri sportivi, circoli e altri luoghi all’aperto. Non è quindi possibile fare partite di allenamento o altre attività che prevedono o possono dar luogo a contatto interpersonale ravvicinato, ma è possibile l’allenamento individuale come attività motoria”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il Dpcm non servirà a nulla: l’attacco dell’immunologa Viola

LEGGI ANCHE –> Vaccino Oxford, Astra-Zeneca, importanti novità dalla Gran Bretagna

Per le prossime settimane sarà così consentito lavorare con i propri atleti in forma individuali con competizioni, gare e allenamenti situazionale che sono al momento sospese per quanto riguarda il calcio dilettantistico a livello regionale e provinciale. Proseguirà, invece, la Serie D visto che è una competizione su base nazionale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI