Sveva Casati Modignani è uno pesudonimo: chi è in realtà Bice Cairati

Sveva Casati Modignani è uno pesudonimo: chi è in realtà Bice Cairati. LA scrittrice fino al 2004 ha scritto insieme al marito Nullo Cantaroni. 

Sveva Casati Modignani

Non tutti sanno che Sveva Casati Modignani è uno pseudonimo dietro al quale si celavano Bice Cairati e il marito Nullo Cantaroni. L’uomo è morto nel 2004 e la moglie ha proseguito a scrivere e pubblicare con il nome ormai già noto al grande pubblico.

Leggi anche –> Valeria Parrella, chi è: età, carriera, vita privata e curiosità sulla scrittrice

Chi è davvero Sveva Casati Modignani

Dopo aver abbandonato gli studi in Lingue e aver fatto diversi lavori “normali”, Bice inizia a scrivere nel 1980 per non far andare perse le memorie private della nonna. Nel 1981 pubblica il suo primo romanzo, Anna dagli occhi verdi. Già in quell’occasione il libro fu scritto a quattro mani col marito che di professione faceva il giornalista. I due si erano conosciuti nel 1960 a Parigi. Per spiegare come funzionasse il loro modus operandi Bice Cairati aveva detto: “Io ero quella che raccontava, lui quello che rileggeva, criticava, correggeva”.

In realtà dopo i primi tre romanzi, nel 1984 il marito Nullo Cantaroni si ammala e potrà collaborare sempre meno alla stesura degli scritti. Da allora pur lavorando di fatto da sola Bice Cairati mantenne ovviamente lo pseudonimo di Sveva Casati Modignani inventato dall’editor della casa editrice Sperlin&Kupfer Tiziano Barbieri Torriani. Il suo intento era quello di suggerire nobili origine della scrittrice.