Valeria Parrella, chi è: età, carriera, vita privata e curiosità sulla scrittrice

Valeria Parrella è una brillante e affermata scrittrice e intellettuale italiana. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Scrittrice, drammaturga, giornalista: Valeria Parrella è una protagonista a pieno titolo della scena culturale italiana, dalla penna brillante e lo sguardo acuto, molto impegnata anche nel sociale (oltre che in politica). Conosciamola più da vicino.

Leggi anche –> Valeria Parrella, chi è il marito Davide Iodice: età e carriera del regista 

Leggi anche –> Francesca Di Marco, chi è l’insegnante che ha partecipato al G8 di Genova nel 2001 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Valeria Parrella

Valeria Parrella è nata a Torre del Greco (Napoli) il 20 gennaio 1974, ma è cresciuta a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, dove si è diplomata presso il locale Liceo Ginnasio Governativo G. B. Vico. Dopo la laurea in Lettere antiche con una tesi in glottologia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, si è specializzata come interprete della lingua dei segni italiana e lavora all’E.N.S. di Napoli, dove tutt’ora vive. Nel 2014 ha sposato il regista Davide Iodice. Dal 2017 è inoltre iscritta all’Ordine dei Giornalisti come pubblicista.

L’esordio narrativo di Valeria Parrella avviene nel 2003 con una raccolta di sei racconti, Mosca più balena con la quale vince il Premio Campiello Opera Prima, il Premio Procida-Isola di Arturo-Elsa Morante ed è finalista al Premio Bergamo. Nel 2011, con Lettera di dimissioni, è nuovamente finalista al Premio Bergamo. Nel 2005 con un’altra raccolta di racconti, Per grazia ricevuta (Minimum fax), libro arrivato tra i cinque finalisti al Premio Strega dello stesso anno, vince il Premio Renato Fucini per la miglior raccolta di racconti.

Nel 2007 Valeria Parrella inizia la sua attività teatrale pubblicando con l’Editore Bompiani Io Clitemnestra, il verdetto messo in scena da Cristina Donadio presso il Teatro Stabile di Napoli in uno spazio disegnato da Mario Martone. Tra le altre collaborazioni teatrali ricordiamo: Ciao Maschio, uscito come libro nel 2009; Tre terzi, raccolta di tre brevi pièces teatrali, pubblicate da Einaudi (2009) e scritte insieme a Diego de Silva e Antonio Pascale. Il suo testo si intitola “L’incognita ‘Mah'”; Antigone (2012); Dalla parte di Zeno (2016).

Nel 2008 Valeria Parrella pubblica il suo primo romanzo, Lo spazio bianco, vincitore del Premio Letterario Basilicata, da cui nel 2009 è stato tratto l’omonimo film diretto da Francesca Comencini e interpretato da Margherita Buy, presentato alla 66° Mostra del Cinema di Venezia, e per il quale Valeria Parrella ha vinto il premio Tonino Guerra al Bif&st 2010 per il miglior soggetto. Nel maggio del 2010 ha pubblicato con Rizzoli il romanzo Ma quale amore, Premio letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa 2011.

Il 30 settembre 2011, al Teatro San Carlo, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana, in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, viene eseguito l’oratorio Terra di Luca Francesconi, su libretto di Valeria Parrella; l’evento ha aperto la stagione sinfonica 2011-2012 dell’Ente lirico. Nel 2013, con Antigone, Valeria Parrella ha vinto il Premio Le Maschere del Teatro italiano come Miglior autore di novità italiana. Con Euridice e Orfeo è finalista dell’edizione 2016. Nel 2014 nell’ambito del Premio Nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini” – VIII edizione, assegnata dal Comune di San Sebastiano al Vesuvio, ha vinto il Premio Letteratura per il romanzo Tempo di imparare. Nel 2019 ha ricevuto il Premio Flaiano per la narrativa per il romanzo Almarina, terzo al Premio Strega 2020.

Valeria Parrella collabora anche con La Repubblica e con l’Espresso e dall’8 marzo 2006 cura la rubrica di libri del settimanale Grazia. I suoi libri sono tradotti in 11 lingue: arabo, spagnolo, francese, inglese, tedesco, bosniaco, ceco, ungherese, polacco, svedese ed ebraico. Per quanto riguarda l’impegno politico, nel 2014 è stata candidata alle elezioni europee con la lista L’Altra Europa con Tsipras, ottenendo oltre 7mila preferenze. E’ inoltre fondatrice e organizzatrice della feste del libro “Un’altra Galassia”, e fa parte del gruppo di scrittori che conducono il laboratorio con i ragazzi detenuti nell’Istituto Penale Minorile di Nisida. Il suo pensiero è improntato a un cultura laica e rispettosa delle minoranze.

EDS

Valeria Parrella chi è